Papà uccide il fidanzato della figlia minorenne: il 19enne l’aveva venduta ai trafficanti del sesso

ha nascosto il cadavere nel bagagliaio di un'auto

Quando ha scoperto che il fidanzato aveva ‘venduto’ sua figlia ad un’organizzazione dedica al traffico sessuale a Seattle ha deciso di agire da solo e lo ha ucciso

John Eisenman, 60 anni, è stato arrestato e accusato di omicidio di primo grado dopo che il mese scorso il corpo di un 19enne è stato trovato nel bagliaiaio di un’auto abbandonata a Spokane, Washington. Dalle indagini è emerso che l’uomo, padre di una ragazza minorenne, avrebbe scoperto che il 19enne, fidanzato di lei, l’avrebbe venduta ad un’organizzazione di trafficanti del sesso nell’area di Seattle. Aaron Sorenson, la vittima, sarebbe stato dunque il responsabile della vendita e questo avrebbe portato il padre a decidere di agire, prima di tutto salvando la figlia e riportandola a casa, e poi uccidendo il fidanzato, come spiegato dagli agenti in un post su Facebook.

LEGGI ANCHE =>> 13enne adesca una bimba di 6 anni, la stupra due volte e la uccide di botte: non andrà in prigione

A novembre 2020 Eisenman ha rapito il compagno della figlia dopo aver scoperto il suo indirizzo ad Airway Heights, a circa 9 miglia a ovest di Spokane. Ha guidato aspettando il ragazzo, per poi legarlo e metterlo nel bagagliaio di un’auto. “Eisenman – ha sottolineato la polizia – successivamente ha aggredito la vittima colpendola alla testa con un blocco di cemento e poi pugnalandolo ripetutamente fino a provocarne il decesso. Dopo l’omicidio ha guidato il veicolo in una zona remota nella contea di North Spokane e ha abbandonato l’auto con il corpo ancor all’interno”. L’auto è rimasta lì fino a quando qualcuno l’ha spostata lasciandola in East Everett Avenute. I funzionari ritengono che questa persona non fosse consapevole del fatto che nel bagagliaio ci fosse un cadavere.

La cauzione è stata fissata in un milione di dollari

Amber Hellmann ha detto che il suo ragazzo ed un amico sono andati a dare un’occhiata all’auto dopo aver notato che si trovava nella zona da diverso tempo. “Per qualche ragione hanno deciso di guardare nel bagagliaio e hanno trovato il corpo”. Eisenman – che non aveva precedenti condanne – è stato preso in custodia dalle forze dell’ordine; è detenuto con una cauzione da 1 milione di dollari nella prigione della contea di Spokane a Washington. I documenti del tribunale ottenuti da The Spokesman Review affermano che le caviglie e le mani di Sorenson erano legate con fascette. C’era del nastro adesivo anche sulla sua bocca quando è stato trovato il suo corpo. I suoi vestiti avevano segni di foratura, il che suggerisce che fosse stato pugnalato più volte, secondo i documenti del tribunale. Sul caso sono in corso le indagini.