Dramma in autostrada, bimbo di 23 mesi colpito da un proiettile vagante: è morto in ospedale

dramma in autostrada

Stava viaggiando con la madre in auto quando un proiettile vagante lo ha raggiunto alla testa. Un bimbo di 23 mesi è morto poco dopo in ospedale. È caccia ai responsabili

Una famiglia californiana ha il cuore spezzato dopo che il loro bimbo di 23 mesi è stato ucciso da un proiettile vagante mentre si trovava seduto sul sedile posteriore dell’auto. Il piccolo si chiamava Jasper Wu e aveva 23 mesi: si trovava sull’Interstate 880 a Oakland quando il proiettile vagante lo ha raggiunto alla testa. La famiglia, di Fremont, è sconvolta e ha chiesto alla persona responsabile di aver aperto il fuoco di confessare e arrendersi dopo la morte del bimbo, una vita innocente che ha generato shock e tristezza in tutta la Bay Area. “È così, devastante, così triste”, hanno detto i parenti del piccolo che dormiva nel suo seggiolino a bordo della Lexus bianca guidata dalla madre quando è avvenuto il dramma, nel pomeriggio di sabato. Il piccolino è stato portato d’urgenza all’ospedale pediatrico di Oakland con una ferita alla testa ma qui è morto per la gravità delle ferite riportate; il video di una dashcam della polizia mostra gli agenti sulla corsia autostradale mentre indagano e fanno rilievi sulla scena. “Abbiamo sentito che si trattava di una sparatoria, poi abbiamo saputo che un bimbo era rimasto coinvolto. È semplicemente straziante”, ha detto Mike, un automobilista.

LEGGI ANCHE =>> Sparatoria in strada: bimba di 6 anni colpita da un proiettile volante, è morta

Secondo la polizia il piccolo si sarebbe trovato nel bel mezzo di una sparatoria, coinvolto nel fuoco incrociato di uno scontro a fuoco in autostrada. “Le prove raccolte sul lato nord dell’autostrada potrebbero indicare che la vittima non sia stata presa volutamente di mira ma che il bimbo sia stato colpito da un proiettile vagante”. La famiglia ha rivolto un appello ai responsabili affinchè facciano un passo avanti e si arrendano.