“Se vi vaccinate 30 minuti gratis con una signorina”: la piccante offerta del bordello fa il giro del mondo

30 minuti gratisChi si farà vaccinare contro il Covid presso il Funpalast riceverà un coupon per trascorrere mezz’ora in compagnia di una signorina nel Sauna club. L’iniziativa del bordello vicino a Vienna fa il giro del mondo

Mezz’ora in compagnia di una “signornina a scelta” in un “Sauna club” per chi si fa vaccinare contro il Covid. La bizzarra iniziativa arriva dal Funpalast, considerato uno dei bordelli più famosi della zona di Vienna ed è stata pensata con il duplice intento di contribuire a fare in modo che il numero dei vaccinati contro il Coronavirus SARS-CoV-2 aumenti ma anche come strategia promozionale: ogni lunedì, dalle 16 alle 22, chiunque si faccia vaccinare riceverà un buono che consentirà di trascorrere, gratuitmente, mezz’ora nell’area saune ‘a luci rosse’ e non certo da soli. Una delle operatrici della struttura farà compagnia al cliente vaccinato. Non è tutto perchè è il cliente stesso a scegliere quale dei quattro vaccini farsi inoculare; inoltre avrà tempo fino alle 4 del mattino per utilizzare il coupon ricevuto.

LEGGI ANCHE =>> Sex toys, in Germania apre il primo bordello che consente di fare sesso con le bambole gonfiabili

Solo il 64% della popolazione è vaccinata

A differenza dell’Italia, dove la percentuale dei vaccinati è superiore al 72%, in Austria al momento solo il 64% della popolazione è immunizzata e per questo il governo ha introdotto, a partire dallo scorso week-end, nuove regole per incentivare alla vaccinazione. Su tutte il ‘lockodown’ per i non vaccinati, i quali non hanno più la possibilità di accedere ai ristoranti, pernottare in hotel o ostelli, partecipare ad eventi sportivi o iniziative culturali con più di 25 persone, ma anche andare dal barbiere e dal parrucchiere o utilizzare gli impianti sciistici di risalita. Una ‘strategia’ che nei prossimi giorni potrebbe dare i suoi frutti, con un netto aumento del numero dei vaccinati nel Paese. Nel frattempo anche alcune strutture private, come in questo caso il bordello vicino a Vienna, si sono organizzate con iniziative proprie.