Addio a Giampiero Galeazzi: le sue telecronache storiche e altri momenti epici in TV – VIDEO

Si è spento all’età di 75 anni il mitico telecronista Rai Giampiero Galeazzi. Ripercorriamo i momenti epici che lo hanno contraddistinto.

Una notizia triste e che nessuno avrebbe mai voluto ricevere. Il mitico telecronista Rai Giampiero Galeazzi si è da poco spento all’età di 75 anni. L’uomo lottava da tanti anni con una grave forma di diabete. I primi ad aver dato l’annuncio sulla sua dipartita sono stati i colleghi Massimo Caputi e Clemente Mimum.

Sono tante le telecronache mitiche e i momenti epici che hanno contraddistinto la carriera giornalistica di Galeazzi. Egli è ricordato in particolare per una mitica telecronaca, quella che nel 1988 accompagnò Giuseppe e Carmine Abbagnale all’oro ai Giochi Olimpici di Seul.

Questa la famosa telecronaca:

Sempre nel canottaggio ricordiamo la straordinaria telecronaca che ha accompagnato Rossi e Beniamino Bonomi alla vittoria alle olimpiadi di Sydney 2000:

Sport in lutto: è morto il telecronista Rai Giampiero Galeazzi. Ecco tutti i momenti epici che lo hanno contraddistinto nel corso degli anni

La passione per il canottaggio è dovuta anche a un suo passato da atleta professionista in questa disciplina.

Galeazzi era conosciuto con il soprannome di ‘Bisteccone’ ed era amato davvero da tutti. Questo soprannome fu dato a Giampiero dal collega giornalista Gilberto Evangelisti. Galeazzi era il volto storico della ‘Domenica Sportiva’ e di ’90° Minuto’.

Storiche anche le sue telecronache di tennis, specie quando l’Italia era impegnata in importanti incontri in Coppa Davis. Questa la telecronaca di Galeazzi durante un mitico scambio fra Paolo Canè e Mark Woodforde nel 1993: