Fuma l’ultima sigaretta a letto e la stanza prende fuoco: 96enne morta tra le fiamme

pompieri spengono incendio

L’abitudine di una 96enne di fumare una sigaretta a letto prima di addormentarsi le è costata la vita: un mozzicone ha provocato un violento incendio divampato nella stanza

Un’abitudine che non aveva mai abbandonato, neppure dopo i 90 anni e che purtroppo le è costata la vita. Un’anziana 96enne è morta per asfissia a causa di un incendio divampato nella sua abitazione e provocato proprio dalla sua abitudine: quella di fumare una sigaretta a letto poco prima di addormentarsi. Non le era mai accaduto niente ma questa volta una distrazione le è risultata fatale: la tragedia è avvenuta in un appartamento di una palazzina a San Giuliano terme, Pisa. Sono stati i vigili del fuoco a risalire all’origine del rogo, divampato nella camera da letto e che ha interessato soltanto questa stanza: secondo i pompieri sarebbe scaturito da un mozzicone di sigaretta fumato poco prima dall’anziana ed evidentemente non spento completamente.

LEGGI ANCHE =>> Spaventoso incendio fuori controllo a Pescara: evacuata la spiaggia, ci sono feriti. Il rogo raggiunge le case

Il nipote dell’anziana ha lanciato per primo l’allarme

I soccorsi sono giunti sul posto rapidamente, allertati dal nipote, ed in poco tempo le fiamme sono state estinte. Ma quando sono entrati nella camera da letto hanno subito capito che per la donna non c’era più nulla da fare. Poco dopo i paramedici ne hanno infatti constatato e confermato il decesso. Secondo quanto emerso la 96enne abitava sola ma ogni sera veniva raggiunta dal nipote che andava dalla zia a darle la buonanotte ed accertarsi del suo stato di salute o semplicemente aiutarla se avesse bisogno di qualcosa. Ma la scorsa notte le cose sono andate diversamente: giunto nei pressi dell’abitazione si è accorto subito del fumo che fuoriusciva dall’appartamento e ha lanciato l’allarme. I vigili del fuoco hanno poi confermato che l’area delle fiamme era circoscritta alla sola camera da letto e che, anche grazie alla rapida segnalazione, il rogo è stato domato in pochi minuti e prima che potesse estendersi alle altre stanze o addirittura agli altri appartamenti. I danni riscontrati sono infatti limitati ma il grave lutto ha gettato nello sconforto e nella disperazione i vicini di casa ed i parenti della vittima.