Maria Elena Boschi: “Siamo contro i populisti di destra, ma contro anche i populisti grillini”

La capogruppo di Italia Viva alla Camera ha rilasciato alcune dichiarazioni importanti al ‘Corriere della Sera’.

Maria Elena Boschi ha rilasciato alcune dichiarazioni al ‘Corriere della Sera’. Le sue parole si riferiscono alla posizione di Italia Viva, esattamente opposta a quella dell’attuale destra.

Sulle voci che vogliono dieci parlamentari andare via da Italia Viva per i presunti ‘flirt’ con la destra: “Esattamente ciò che è successo a gennaio 2021. Solo che stavolta le veline non le passa più Casalino, ma alcuni amici del Pd. A chi dice che Iv è in crisi suggerisco di farsi un giro alla Leopolda da venerdì a domenica. Troveranno entusiasmo e tanti progetti per il futuro”.

E ancora: “Nel 2019 abbiamo mandato a casa Salvini mentre l’allora gruppo dirigente del Pd voleva regalargli i pieni poteri dopo il Papeete andando alle elezioni anticipate. Siamo contro i populisti di destra, ma contro anche i populisti grillini che in questa settimana hanno chiuso l’accordo con il Pd a Bruxelles. Noi siamo un’altra cosa rispetto a Salvini e Meloni, ma anche rispetto a Conte e Di Maio. Su questo tutta Italia viva la pensa allo stesso modo. Se qualcuno vuole andare con sovranisti o grillini lo dica. Non avrà il mio consenso, ma avrà il mio rispetto”.

Maria Elena Boschi: “Siamo un’altra cosa rispetto a Salvini e Meloni, ma anche rispetto a Conte e Di Maio”

Sul possibile contatto fra Dell’Utri e Renzi per eleggere Berlusconi al Quirinale: “Dobbiamo smentire anche questo? La prego! Non sapevo che Marcello Dell’Utri fosse divenuto il portavoce di Italia viva. Ciò che voteremo per il Quirinale lo decideremo tutti insieme, con Renzi. Ma trovo incredibile che si debbano rincorrere pettegolezzi. Crescono i contagi, serve più Europa, bisogna sostenere la ripresa, Parliamo di questo, non di fantapolitica”.

Sulla permanenza di Draghi a Palazzo Chigi: “Penso che sia presto per dirlo. Decideremo tutti insieme a gennaio. Ora è fondamentale aiutare Draghi a fare il bene dell’Italia come abbiamo fatto in questo 2021”.