Spara al buttafuori che chiedeva il green pass: arrestato un 45enne

Nel barese un uomo di 45 anni ha sparato a un buttafuori di una discoteca, perché gli impediva di entrare senza la certificazione verde.

Alla follia non c’è mai fine. Quello che è accaduto al di fuori di una discoteca nel barese assume contorni inquietanti e gravissimi. Un uomo 45enne ha ferito all’addome e alla coscia con due colpi di pistola il buttafuori di una discoteca. Il motivo? Il buttafuori stava impedendo all’uomo di entrare in discoteca perché sprovvisto di green pass.

L’addetto alla sicurezza è stato prima aggredito con schiaffi e spinte e in seguito colpito con i colpi di arma da fuoco. L’episodio è avvenuto al di fuori della discoteca Demodé di Modugno, nella notte a cavallo fra sabato e domenica scorsi.

Pregiudicato arrestato per l’aggressione ai danni di un buttafuori nel barese. L’uomo ha sparato due colpi di pistola in seguito alla richiesta di mostrare il green pass

L’aggressore è stato arrestato. Egli è un pregiudicato affiliato a un clan mafioso della zona. Le indagini sono affidate ai carabinieri della zona, che stanno accertando dinamica e movente. Nei prossimi giorni dovranno interrogare la vittima, al momento ricoverata in ospedale. Il buttafuori, infatti, è stato sottoposto a un intervento chirurgico ed è ora ricoverato in rianimazione a Bari. L’uomo dovrebbe essere fuori pericolo.

L’aggressore è stato arrestato anche grazie all’acquisizione, da parte degli investigatori, delle immagini delle telecamere di videosorveglianza della discoteca. L’uomo, dopo la colluttazione avvenuta intorno alle 3 di notte, si sarebbe dileguato a bordo di un’auto parcheggiata nei pressi della discoteca.