La scoperta dell’orrore: ragazzina costretta a prostituirsi e violentata per anni da centinaia di uomini

un caso terribile

Dall’India arriva un caso terribile di sfruttamento della prostituzione: una ragazzina è stata violentata per anni da centinaia di uomini, il tutto dopo aver lasciato (a soli 13 anni) il marito violento

Abusi su abusi perpetrati quasi quotidianamente per anni nei confronti di una ragazzina minorenne, dopo un altrettanto periodo terribile trascorso come ‘moglie’, a soli 13 anni, di un uomo violento. La vicenda arriva da una cittadina indiana del Maharasthra chiamata Beed: la vittima sarebbe stata costretta a prostituirsi dopo aver lasciato il marito che la picchiava, abusata sessualmente per anni da centinaia di uomini che le avrebbero fatto di tutto. Otto di loro, dopo che la macabra vicenda è venuta alla luce, sono stati identificati e arrestati: tra questi vi sono i tre che da almeno due anni costringevano la minorenne a prostituirsi sfruttandola per fare soldi. La ragazzina, precedentemente fuggita dall’uomo che era stata costretta a sposare ma che era risultato violento e pericoloso, viveva da allora in una stazione degli autobus.

45 arresti

LEGGI ANCHE =>> Porta una donna in hotel per offrirle un lavoro ma la stupra e la picchia con brutalità: potrebbe perdere la vista

“È l’episodio di stupro più tragico della nostra storia”

È stata lei a raccontare agli assistenti sociali quello che ha dovuto subire nel corso degli ultimi due anni, dalle violenze agli stupri da parte di un innumerevole quantità di uomini. Secondo quanto emerso già in passato la polizia era stata informata dalla giovane di quanto le stesse accadendo e del fatto che veniva sfruttata ma non era stata intrapresa alcuna azione, come denunciato da Abhay Vitthalrao Vanave, presidente del Comitato per la protezione dell’Infanzia, (India’s Child Welfare Committee, CWC), che l’ha assistita. Stando a quanto emerso dalle indagini vi sarebbero anche due poliziotti tra le persone indagate. Il caso intanto è stato definito “l’episodio di stupro più tragico delle nostra storia. Questa ragazza è stata torturata ogni giorno negli ultimi due anni” da Yogita Bhayana.