Bimbo di 6 anni ucciso in un incidente salva quattro vite: il generoso gesto dei genitori straziati dal dolore

il gesto di grande altruismo

Hanno deciso di donare gli organi del figlio morto in un grave incidente stradale a soli 6 anni: la madre ha detto che questo le ha dato un pò di conforto ma che il dolore per la perdita non svanirà mai

Ha trovato un pò di conforto in una decisione importante grazie alla quale quattro persone potranno continuare a vivere. Lo ha detto la mamma di Luke O’Donovan, un bimbo di soli 6 anni morto in un grave incidente stradale i cui genitori, pur nel dolore di una perdita così importante, hanno preso l’altruistica decisione di donare i suoi organi. Luke O’Donovan è stato travolto mentre attraversava la strada davanti alla casa di famiglia nella contea di Cork, in Irlanda, il 16 aprile 2014. Sua madre Jo ha detto che gli organi sono stati donati a persone in Irlanda e nel Regno Unito mentre, parlando in occasione della giornata mondiale della memoria per le vittime della strada, ha sottolineato che il “dolore non passa mai”. Come riportato dall’Irish Mirror Jo ha sottolineato come per lei ed il marito Steve “la perdita di Luke sarà sempre parte di noi. Lui amava le persone sorprendenti, lo vedevi uscire da scuola, cercava di perdersi tra la folla e poi lo ritrovavi inaspettatamente accanto a te per farti una sorpresa”.

LEGGI ANCHE =>> Bimbo di 2 anni morto in un incidente, il seggiolino era fissato male: i genitori rischiano il processo

Ricordando invece il giorno più tragico ha detto: “È stato sbalzato dall’altra parte della strada e aveva così tante ferite che non ce l’ha fatta. È stato molto traumatico e non lo augurerei al mio peggior nemico; mio marito è stato in grado di rimanergli accanto sul ciglio della strada per confortarlo e stargli vicino. È successo tutto molto velocemente ed è stato molto surreale tornare a casa”. Nelle ultime ore gli O’Donovans hanno partecipato ad un servizio multireligioso per ricordare i propri cari diventati donatori di organi a seguito di incidenti stradali mortali. Quelli di Luke hanno salvato quattro vite: “Quando andiamo alla messa siamo stupiti di quanto siano grati i destinatari degli organi, e piangano quando sentono la storia dei loro donatori”.

Chi è l’uomo che ha investito il bimbo

L’autista coinvolto nella morte di Luke, Edmund Walsh, anche lui di Ballymacoda, nella contea di Cork, è stato condannato a due anni di carcere con sospensione della pena e gli è stato vietato di guidare per 10 anni. È emerso che Walsh aveva danni al cervello ed una disabilità fisica a seguito di due cadute separate dall’alto negli anni ’80 e nel 2006. La Ford Focus argento del 2002 partì a tutta velocità nonostante il padre di Luke gridasse all’autista di fermarsi. Jo ha detto: “È stato orribile, siamo tornati dall’essere una famiglia a una coppia”.