Ex spogliarellista accusata di aver abusato di un ragazzo e di un cane condannata a 20 anni

una storia di abusi

Un’ex spogliarellista di New Orleans accusata di aver abusato sessualmente di un bambino di 4 anni e di aver fatto sesso con un cane è stato condannato a 20 anni di carcere.

Si chiama Angeline Lodice, ha 33 anni ed è di Old Jefferson, Stati Uniti, la donna, un’ex stripper, che nelle ultime ore ha ricevuto una pesantissima condanna dopo essersi dichiarata colpevole di stupro forzato, possesso di materiale pedopornografico che coinvolge un minore di 13 anni e percosse sessuali, secondo quanto riportato sui documenti del tribunale citati da Nola. Secondo quanto emerso nel corso del processo la donna aveva lavorato come spogliarellista in un club di Bourbon Street a New Orleans ed era stata incarcerata poco dopo l’arresto avvenuto nel 2014, dopo che il padre del bimbo aveva sporto denuncia. Secondo l’uomo il cugino di Lodice gli avrebbe fornito video e foto che la mostravano abusare del bimbo tra la fine del 2012 e ottbre 2014: è stata incriminata da un gran giurì nel febbraio 2015.

LEGGI ANCHE =>> Ex vicepreside si presenta in lacrime al processo: accusata di 18 reati per abusi sessuali e stupro di minori

La donna ha confessato e deciso di patteggiare

Durante l’interrogatorio Lodice ha confessato di essere la donna presente nelle immagini e nel video affermando di essere stata drogata. Un secondo filmato la mostrava avere rapporti con un cane. Per evitare l’ergastolo ha deciso di patteggiare e l’accusa di stupro aggravato è stata ridotta a stupro forzato: un giudice l’ha condannata a 20 anni per stupro forzato e possesso di materiale pedopornografico. Ma è stata anche condannata a 10 anni per percosse sessuali, che sconterà contemporaneamente senza condizionale o libertà vigilata e dovrà infine registrarsi come molestatrice sessuale. Nel 2015, prima di optare per il patteggiamento, un avvocato della donna disse che aveva intenzione di dichiararsi non colpevole per infermità mentale e che si sarebbe sottoposta a valutazioni psichiatriche e psicologiche.