13enne usa una pistola per un video da postare sui social: parte un colpo e muore un bimbo di 5 anni

L’uso improprio delle armi da fuoco torna a provocare vittime negli Stati Uniti ma questa volta il dramma riguarda un bimbo di soli 5 anni, deceduto per un colpo di pistola esploso da un amichetto

Ha impugnato una pistola carica dalla quale per sbaglio è partito un colpo che ha provocato la morte di un bambino di soli 5 anni. E, a rendere ancora più straziante la già terribile tragedia vi è il fatto che l’autore dell’involontario omicidio è un 13enne, amichetto della vittima. Il dramma è avvenuto a Brooklyn Park, in Minnesota nel giorno della Festa del Ringraziamento e nelle ultime ore la notizia ha fatto rapidamente il giro del mondo. La ricostruzione delle forze dell’ordine è chiara: il 13enne stava girando insieme a diversi amichetti un video che avrebbero dovuto postare sui social e avrebbero impugnato l’arma da fuoco esplodendo accidentalmente il proiettile che ha ucciso il bimbo.

LEGGI ANCHE =>> Adolescente spara in faccia a un 15enne con un fucile a doppia canna: condannato a 24 anni per tentato omicidio

Avviata un’indagine per ricostruire quanto accaduto

Quello che resta da capire se la pistola sia stata lasciata incustodita in casa oppure se il ragazzino l’avesse portata con sè. Sul posto sono rapidamente intervenuti i paramedici che hanno provato ogni possibile tentativo per rianimare il piccolo, salvo poi doverne dichiarare il decesso sul posto. Il 13enne invece è stato fermato per poi essere portato in un carcere minorile, lo Hennepin County Juvenile Detention Center. Sul caso sono state avviate approfondite indagini per verificare anche eventuali responsabilità di adulti nella drammatica vicenda.