“Abbiamo vinto su tutto e tutti”: la storia del primo matrimonio transessuale in Italia

Tommy e Samanta sono convolati a nozze questa mattina a Napoli. Samanta ha confessato: “La mia famiglia non mi ha fatto gli auguri”.

Nella settimana appena conclusa si è celebrato il primo matrimonio transessuale in Italia. La cerimonia è avvenuta a Napoli, presso gli uffici della VI Municipalità di San Giovanni a Teduccio. Samanta e Tommy il nome dei due sposi. Samanta era uomo e si è trasformata in donna, mentre Tommy ha seguito il percorso contrario.

Il presidente della VI Municipalità, Alessandro Fucito, subito dopo lo scambio delle fedi è andato a congratularsi con gli sposi: “La nostra è una municipalità giovane e dinamica, pronta al cambiamento. Dobbiamo cogliere questi eventi positivi per proporre un messaggio diverso rispetto al solito. Questa zona è spesso ricordata per notizie poco piacevoli e fatti di cronaca”.

Samanta ha sposato il suo compagno Tommy, con il quale convive da ben tre anni. La sua dedica è andata a tutte le persone come lei “nate in un corpo sbagliato” e che lottano giornalmente per conquistare una vera identità. Samanta ha confessato: “Sulla carta d’identità sono ancora Giacinto ma sono sempre stata femmina dentro, fin da bambina”.

La confessione di Samanta nel giorno del suo matrimonio transessuale: “La mia famiglia non è venuta neanche a fare gli auguri, ma non è un problema”

La famiglia non ha mai accettato il cambiamento di Samanta. Infatti, non ha mai potuto contare sull’appoggio dei propri genitori. La madre è scomparsa sette anni fa e manca a Samanta: “In questa giornata l’unica persona che mi manca è la mia mamma che non c’è più da sette anni, quando manca la mamma manca tutto. Ma sono sicura che oggi ci ha accompagnato in questo momento così magico”.

Sull’assenza al matrimonio degli altri componenti della sua famiglia: “La mia famiglia è un tasto doloroso da affrontare. Non è venuta neanche a fare gli auguri, ma non è un problema. Oggi sono circondata dall’amore della famiglia che ho creato negli anni: fatta di amici, colleghi e l’amore più importante, quello universale di Tommy”.