Ha rapporti non protetti con la figlia minorenne della fidanzata e la mette incinta: condannato a 12 anni di carcere

un caso agghiacciante

È durissima la condanna rivolta ad un 29enne colpevole di aver avuto rapporti sessuali con la figlia minorenne della sua ragazza e di averla messa incinta. Dovrà scontare 12 anni in prigione

Uscirà di prigione tra 12 anni un uomo responsabile di un orrendo episodio riguardante la figlia della sua fidanzata. Il colpevole, un 29enne, era accusato di aver avuto rapporti sessuali con la minorenne (14 anni) e di averla messa incinta e di fronte a prove certe il giudice non ha avuto alcun dubbio nel decidere la pena che prevede (a Singapore è previsto dalle leggi) anche 6 colpi di bastone. È il primo caso di questo tipo dopo l’inasprimento, lo scorso anno, delle pene previste per reati simili. La 14enne, che considerava l’uomo come un padre, ha dato alla luce la figlia nel 2020 all’età di 15 anni. A ottobre, un mese prima della sentenza, il 29enne si è dichiarato colpevole di tre capi d’accusa: la sua identità non è stata resa nota per proteggere quella della ragazza, oggi 17enne.

LEGGI ANCHE =>> Un robot-cane distanziatore; si aggira nei parchi cittadini: l’incredibile novità a Singapore

Durante le indagini è emerso inoltre che prima di questo incidente la minorenne era stata abusata, tra i 10 e i 12 anni, anche da un altro membro della famiglia. L’uomo ha incontrato per la prima volta la madre della vittima nel 2015 e si sono trasferiti a vivere insieme nel maggio del 2016, con la bambina. Lui ha guadagnato passo dopo passo la fiducia della vittima assumendo il ruolo di figura paterna che le mancava dato che il padre biologico era in prigione. “L’ha inondata di affetto spendendo somme di denaro ingenti per festeggiare il suo compleanno, e portandole fuori per le sue attività preferite come il pattinaggio sul ghiaccio. Si sarebbe anche preso cura di lei quando era ammalata e l’avrebbe sostenuta nel fare i compiti”.

Hanno avuto rapporti non protetti per oltre un anno

La ragazza e il disoccupato hanno sviluppato legami simili a padre e figlia. La relazione della coppia è diventata sessuale alla fine del 2018. Avevano regolarmente rapporti non protetti nella loro casa quando la madre della ragazza era al lavoro. Questo è continuato per più di un anno e la ragazza è rimasta incinta. Il 14 maggio dello scorso anno è stata ricoverata in ospedale per forti dolori allo stomaco, che il personale medico ha determinato essere contrazioni del travaglio. La polizia è stata allertata perché la ragazza aveva meno di 16 anni e, quando si è presentata per registrare la nascita di sua figlia e non ha indicato alcun dettaglio del padre della bambina sono scattate le indagini. L’uomo è stato arrestato nella sua casa a luglio e un test del DNA lo ha identificato come il padre biologico del figlio della minorenne.