Scopre che la tradisce e va via di casa col cane che le aveva regalato: l’ex la denuncia per appropriazione indebita

ex fidanzata denunciata

“Il cane è mio”. È questa la ragione che ha spinto un uomo a denunciare l’ex fidanzata la quale, scoperto il suo tradimento ha lasciato casa con l’animale che lui le aveva regalato

Le aveva regalato un cane dato che a causa del lavoro trascorreva diverso tempo fuori casa e desiderava che la sua fidanzata non si sentisse sola. I due si erano conosciuti attraverso una chat su Facebook, era scattata la scintilla, e la ragazza aveva deciso di lasciare Roma per andare a convivere ad Alghero con lui. Come raccontato da La Nuova Sardegna però, dopo alcuni mesi il fidanzato si è dovuto spostare in Corsica per lavoro e qui è rimasto per alcuni mesi. Forse un pò troppi per la 42enne che, insospettita, ha cercato di capire se stesse davvero lavorando o se ci fosse dell’altro. La vicenda è finita in tribunale ed è qui che la 42enne ha raccontato al giudice di aver scoperto via Facebook il compagno passare molto tempo a divertirsi con altre donne.

Carabinieri Calabria Castrovillari

LEGGI ANCHE =>> C’è un fantasma in casa? Una donna mostra come il collare del cane venga misteriosamente slacciato

“Quel cane è come un figlio per me, non portatemelo via”

La 42enne, una volta scoperto il tradimento sarebbe stata invitata a lasciare l’abitazione del compagno che si trovava ancora in Corsica. Grande amante degli animali, ha però deciso di portare con sè il cane che lui le aveva regalato. Avrebbe anche lasciato delle scritte, realizzate con una bomboletta spray, sulle pareti di casa, destinate al fidanzato traditore. Quando l’uomo è rientrato a casa ha deciso di sporgere denuncia ma non per il danneggiamento dell’abitazione, bensì per “appropriazione indebita del cane”. Facendo finire la donna a processo: ed è proprio in un’aula di tribunale che ha deciso di raccontare tutto, spiegando che quell’animale, un Beagle di tre mesi, le era stato regalato dall’ex compagno, e che le venne annuniato poco prima del suo arrivo ad Alghero nel 2016. L’anno
successivo il ragazzo si spostò in Francia per fare la stagione: “è partito a maggio e ad agosto ho scoperto che faceva il donnaiolo”. A quel punto lo ha raggiunto e lui le ha detto “che era finita” e che avrebbe dovuto lasciare la sua casa. “Sono ripartita per Alghero, ho raggruppato le mie cose e me ne sono tornata a Roma. Con il cane naturalmente” ha detto la donna tra le lacrime, spiegando di essersi sempre presa lei cura di quell’animale e di considerarlo “come un figlio”. Per il proseguo della discussione in aula e la successiva decisione del giudice bisognerà però attendere febbraio.