Ressa di turisti intorno ad un’alce: l’animale non reagisce bene e attacca i bambini

momenti di paura

Un’enorme alce prima ha accettato il cibo portato da un massiccio gruppo di turisti, nonostante le indicazioni del custode del parco di non avvicinare gli esemplari anziani, poi ha attaccato i bambini presenti

Il video dell’attacco improvviso di un’alce all’interno di un parco nazionale è rapidamente diventato virale mostrando un comportamento, quello dei turisti, che andrebbe assolutamente evitato per non ritrovarsi in una situazione di pericolo. Ci troviamo nel parco nazionale Zyuratkyul, nella regione di Chelyabins, città della Russia situata sulle pendici orientali degli Urali. Qui un nutrito gruppo di visitatori si è imbattuto in un esemplare adulto di alce di notevoli dimensioni ma anzichè rispettare le distanze di sicurezza le persone presenti si sono avvicinate a una manciata di centimetri dall’animale circondandolo quasi interamente. Inizialmente l’alce non ha mostrato aggressività, lasciandosi accarezzare e accettando il cibo portato dai turisti, un comportamento che non sarebbe consentito dato che poco prima il custode aveva dato loro precise istruzioni di non avvicinare gli esemplari anziani nè tanto meno di nutrirli. Ma gli ospiti hanno portato pane e mele dandoli all’animale che ha reagito favorevolmente al trattamento cambiando però rapidamente comportamento in una manciata di secondi.

LEGGI ANCHE =>> Orrore nel parco: uomo con la maschera da scheletro cerca di rapire un bimbo di 9 anni

Il video del doppio attacco è diventato virale

Nel gruppo erano presenti anche diversi bambini e, proprio contro uno di loro, una bimba di età inferiore ai 10 anni, l’alce si è improvvisamente avventato cercando di colpirla con le zampe e facendola cadere a terra. L’intera scena è stata filmata da un altro visitatore che si trovava leggermente più distante dall’animale rispetto al resto del gruppo; nel filmato, che mostra tutto ciò che “non” andrebbe fatto all’interno di un parco nazionale popolato da alci, si vede l’animale tentare un secondo attacco di fronte agli occhi attoniti dei turisti. Lo spavento è stato tanto ma, fortunatamente, nessuno è rimasto ferito.