Derubavano le persone con la tecnica dell’abbraccio, banda sgominata: ecco come proteggersi

rubati due rolex

Le autorità hanno annunciato l’indagine in stato di libertà di tre ladri che sfruttavano un metodo noto come ‘tecnica dell’abbraccio’ per rapinare ignare persone

Avevano sottratto oggetti preziosi per un valore complessivo di oltre 20mila euro utilizzando la cosidetta ‘tecnica dell’abbraccio’, un metodo grazie al quale riuscivano ad avvicinarsi ad ignari cittadini quel tanto che bastava per rapinarli. Le lunghe indagini delle forze dell’ordine hanno però permesso di sgominare una banda di ladri responsabili dei furti compiuti nelle vicinanze di un locale notturno nel cuore di Milano esattamente due anni fa. Si tratta di due cittadini peruviani, uno 42enne e l’altro 46enne e di un 44enne boliviano, tutti attualmente indagati in stato di libertà a seguito di una complessa ed articolata indagine; e tutti con specifici precedenti per reati simili, compiuti sempre con la medesima tecnica. Il lavoro degli agenti della squadra investigativa del Commissariato Centro ha consentito di individuarli ed identificarli, accertando nel dettaglio come i tre agivano.

LEGGI ANCHE =>> Rapinavano con la tecnica del buco: sei arresti a Napoli

Era una banda specializzata in furti con questa tecnica

Stando alla ricostruzione dei fatti, dopo aver seguito le due vittime fuori dal locale, intente a raggiungere il loro mezzo per far ritorno a casa, avrebbero fatto loro alcuyne avances sessuali, avvicinandosi quel tanto che bastava per sfilare loro l’orologio dal polso, due Rolex, e poi correre verso il loro veicolo all’interno del quale era presente un terzo complice. Ma i poliziotti intervenuti dopo la denuncia delle due vittime hanno subito trovato un indizio utile, il cellulare perso da uno dei ladri, analizzato nel dettaglio riuscendo così a risalire all’identità del proprietario e degli altri due componenti della banda che, come accertato in seguito, era specializzata in furti con la tecnica dell’abbraccio.