Tremendo frontale sulla ex statale 460: morto un 27enne, grave una bimba di 12 anni

tremendo frontale

Schianto frontale spaventoso quello avvenuto su una strada della provincia di Gorizia già nota per l’alto numero di incidenti. È costato la vita ad un ragazzo di soli 27 anni

Sono giovanissimi la vittima e la persona ricoverata in gravi condizioni coinvolti in un terribile incidente stradale avvenuto in provincia di Gorizia. Lo schianto, uno spaventoso frontale, si è verificato sulla ex statale 460 poco prima delle 23 del 7 dicembre, nel tratto compreso tra Leinì e Lombardore per ragioni ancora da accertare. Per il ragazzo a bordo Suzuki Wagon, guidata dalla compagna 26enne, non c’è stato nulla da fare: il giovane, un 27enne di nazionalità algerina è morto sul colpo a seguito del devastante impatto mentre la compagna, residene a Sant’Antonio di Castellamonte, è stata portata in codice giallo all’ospedale Giovanni Bosco dopo che i paramedici l’hanno stabilizzata sul posto.

LEGGI ANCHE =>> Torna a casa con i colleghi dopo il lavoro, poi il terribile schianto frontale: morto un 46enne

Le condizioni di una dodicenne che si trovava a bordo della seconda auto, una Ford Ka, insieme ai genitori, sono più gravi: la piccola ha riportato varie fratture ed è stata trasportata d’urgenza al Regina Margherita dove si trova ricoverata in prognosi rieservata. Ricoverato anche il padre, al Giovanni Bosco, mentre la madre, una 45enne, è rimasta praticamente illesa ma sotto shock per quanto accaduto. Sono stati i vigili del fuoco ad estrarre dalle lamiere dei veicoli le varie persone coinvolte.

I carabinieri di Leinì al lavoro sulla dinamica del sinistro

Intanto i carabinieri di Leinì stanno cercando di ricostruire con esattezza la dinamica dello scontro frontale: l’impatto è stato talmente violento che la Sukuzi è stata scagliata oltre il guard rail. Per oltre tre ore la statale è rimasta chiusa al traffico per effettuare tutti i rilievi del caso e rimuovere le lamiere e i veicoli distrutti.