Covid, muore un 39enne non vaccinato. Pochi giorni fa aveva scritto pesanti accuse contro il green pass

Un 39enne di Trento è morto all’ospedale Santa Chiara, dopo essere stato ricoverato in terapia intensiva. L’uomo non era vaccinato.

Un uomo di 39 anni di Trento, fervente no-vax, è deceduto nelle scorse ore all’ospedale Santa Chiara, a causa delle complicanze dovute al contagio da Covid. L’uomo non era vaccinato e solo pochi giorni fa aveva pubblicato un pesante post sui propri canali social contro il green pass e l’uso della mascherina.

Il 39enne era un piccolo imprenditore commerciale e aveva anche due figli. Soffriva di alcune patologie pregresse e il Covid ha acuito i suoi problemi di salute, fino alla morte.

È il secondo caso tragico all’ospedale Santa Chiara di Trento in poco tempo. Qualche giorno fa, infatti, era deceduto di Covid anche un 50enne tedesco residente ad Arco. Anche lui non era vaccinato e, anzi, aveva espressamente rifiutato di essere intubato.

Muore un no-vax di Trento 39enne. Un amico: “Riposa in pace amico mio, il Covid non esiste vero?”

La notizia ha sconvolto il quartiere di Trento dove viveva. Disperato e rabbioso il messaggio di un suo amico: “Riposa in pace amico mio, il Covid non esiste vero?”.

“Anche se si fosse fatto 10 vaccini mio fratello sarebbe morto lo stesso per i suoi problemi di salute”. Questo è il messaggio della sorella dell’uomo in risposta all’amico. In seguito la sorella ha cancellato il commento e anche l’amico ha eliminato il post.

I suoi familiari hanno deciso di non rilasciare dichiarazioni, rispettando silenziosamente la morte dell’uomo. Il 7 dicembre scorso aveva ironizzato sulle regole del green pass.

Qualche tempo fa l’uomo aveva anche paragonato la mascherina a una museruola: “Non vi sembra che è come se ci hanno messo una museruola dove non siamo liberi di esprimere il nostro parere? Dove siamo schiavi di un sistema più grande di noi?”.