Luce e gas, aumenti fino al 50% in arrivo nel 2022: come risparmiare per fronteggiare i rincari

Il 2022 purtroppo non si aprirà con una buona notizia, specialmente se si parla delle bollette. Le famiglie italiane, infatti, con tutta probabilità saranno costrette a fronteggiare l’ennesimo rincaro in termini di costo di luce e gas. E non si tratterà di un rincaro qualunque, ma di una percentuale da record, che scatterà il 1° gennaio del prossimo anno. Vediamo quindi di scoprire di più su questo tema.

 

Dal 1° gennaio 2022 nuovi aumenti in bolletta

In base alle previsioni degli esperti, e alla luce di un intervento del governo che non arriverà, si prevede un aumento del costo del gas pari al 50%. Per quel che riguarda l’energia elettrica, invece, la percentuale non dovrebbe superare il 24%. Si parla di dati a dir poco allarmanti, che andranno ad incidere in modo pesante sul portafoglio degli italiani. Le famiglie, conti alla mano, rischiano infatti di pagare una quota annua superiore ai 3.300 euro, con un aumento intorno ai 1.200 euro rispetto all’anno che sta per chiudersi. La crisi globale e le tensioni internazionali sui mercati energetici possono essere considerate le principali responsabili di questo incremento.

Una vera e propria stangata che, fra le altre cose, arriva nel momento meno indicato: le famiglie della Penisola sono infatti reduci dalle batoste economiche causate dal lungo periodo di pandemia, e dovranno affrontare l’inverno più rigido di sempre, con temperature da record in tutte le regioni. Gli aumenti indicati poco sopra riguarderanno comunque il mercato dell’energia a maggior tutela. Quello libero, infatti, non dovrebbe subire particolari contraccolpi, soprattutto se è stato firmato in precedenza un contratto a prezzi bloccati.

Le possibili contromosse da adottare

Innanzitutto, si consiglia di iniziare a risparmiare sulla luce elettrica, ad esempio optando per i LED a basso consumo, che costano poco e garantiscono un risparmio notevole. In secondo luogo, può essere una buona soluzione cercare online nuove tariffe per la casa come nel caso delle offerte per luce e gas di VIVI energia, ad esempio. Agendo in questa maniera si potrà intervenire a monte, contando su costi inferiori e dunque su una maggiore valorizzazione delle successive contromosse.

Si suggerisce poi di fare molta attenzione agli sprechi di gas, installando una caldaia a condensazione e sfruttando il grande potenziale dei termostati smart, che permettono di modificare le temperature di ogni calorifero in casa. È anche il caso di coibentare la casa per evitare le fughe di calore, e di adottare altri trucchetti (low cost) come l’installazione dei pannelli riflettenti dietro i caloriferi. Ci possono essere poi altri step da affrontare, come l’acquisto di elettrodomestici di classe A+++, l’utilizzo della lavatrice e della lavastoviglie a pieno carico, ed evitare lo stand by dei dispositivi elettronici.