Si finge ginecologo e chiede alle ‘pazienti’ di spogliarsi in videochiamata: molestate oltre 400 donne

arrestato un 27enneSpacciandosi per ginecologo professionista avrebbe molestato centinaia di donne in ogni parte d’Italia. Sconcertante scoperta dalle indagini della procura di Taranto

Per anni avrebbe telefonato a donne di tutta Italia molestandole in videochiamata: spacciandosi per ginecologo professionista avrebbe infatti chiesto loro di spogliarsi davanti
alla telecamera con la scusa di visitarle e con il pretesto di diagnosi gravi. Ma l’uomo in questione, accusato dalla Procura di Taranto a seguito di approfondite indagini, di
medicina non ne sapeva proprio niente e aveva ben altri intenti. Indagini avviate dopo la denuncia di una 24enne: è stata lei a rivelare agli agenti di aver ricevuto la telefonata da parte di un finto ginecologo il quale, con la scusa di una visita per problemi di salute come gravi infezioni vaginali, le aveva chiesto di fare una visita. L’uomo, 40 anni, conosceva sia i suoi dati anagrafici che sanitari e la telefonata risultava anonima: alla 24enne avrebbe detto di conoscere gli esami da lei effettuati, così da guadagnare credibilità e spronare la ‘vittima’ a togliersi i vestiti in videochiamata per un controllo che sfatasse ogni dubbio di malattie gravi o serie.

 

LEGGI ANCHE =>> Violenza domestica, due casi in 24 ore nella stessa città: insulti e minacce contro le compagne

Accusato di violenza sessuale

La denuncia è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso e così decine, e poi centinaia di altre donne hanno deciso di raccontare tutto dicendosi pronte a testimoniare. Il 40enne, come emerso dalle indagini condotte dalla Postale di Bari e Taranto e dal servizio Polizia postale, consultava portali di annunci per compravendite online raccogliendo i dati delle sue vittime. L’ipotesi di reato per l’uomo è ora di violenza sessuale.