Terribile schianto contro un albero sulla “curva maledetta”: morte due sorelle di 19 e 23 anni

auto contro albero

Una famiglia distrutta: sono ore di dolore per la morte di due sorelle giovanissime, che hanno perso la vita in un grave incidente stradale avvenuto su via Cilicia

“La curva maledetta”, così è stata soprannominata quella presente su via Cilicia, in direzione San Giovanni, a Roma, teatro di molteplici incidenti e, all’alba del 19 dicembre, di uno schianto mortale costato la vita a due sorelle. Abitavano a Centocelle e avevano solo 19 e 23 anni le due ragazze decedute intorno alle 5.30 all’altezza del civico 53: secondo una prima ricostruzione dei fatti al volante della Peugeot 307 vi era la più grande che, improvvisamente e per ragioni ancora da chiarire, avrebbe perso il controllo del veicolo andando ad impattare contro un albero sul ciglio della strada. Proprio in corrispondenza di quella curva, poco dopo il sottopasso, si erano già verificati in passato vari sinistri, alcuni dei quali con esito mortale e sono i residenti a sottolineare che quello “è un tratto pericoloso” da “mettere in sicurezza”.

LEGGI ANCHE =>> Violentissimo schianto tra una Nissan e una Fiat, il bilancio è drammatico: un morto e una ferita

La strada è rimasta chiusa al traffico per sei ore

Dopo lo schianto i testimoni hanno allertato i soccorsi e sul posto sono intervenute ambulanze e varie pattuglie della Polizia Locale del gruppo VI Torri, che hanno circoscritto l’area dell’incidente, effettuato i rilievi e avviato le indagini. Si ipotizza che le due sorelle stessero facendo rientro a casa: l’impatto è stato talmente violento che l’auto si è accartocciata, dopo aver fatto una carambola impazzita sul marciapiede spartitraffico prima di terminare la sua corsa, dopo aver abbattuto anche un segnale stradale, contro l’albero. La strada è rimasta chiusa al traffico per ore, riaperta solo dopo le 11.30.