Mette i nipotini nella vasca da bagno per proteggerli dal tornado: ritrovati vivi nel cortile di casa

salvi due bimbi

Miracolo nel Kentucky: due bimbi di 3 e 15 mesi sono sopravvissuti al passaggio del violentissimo tornado grazie alla nonna che li ha messi nella vasca da bagno, scagliata via dal vortice e finita nel giardino dell’abitazione

Un incredibile miracolo è avvenuto nelle scorse ore in uno degli stati americani letteralmente devastati dal passaggio di uno o più violenti tornado che hanno raso al suolo gran parte di alcuni paesi provocando la morte di almeno 75 persone (bilancio ancora provvisorio). Il dramma si è consumato tra il 10 e l’11 dicembre ed oggi, a distanza di alcuni giorni e mentre la popolazione sta cercando di ricominciare a ricostruirsi una vita, si è scoperto che due bambini sono riusciti a sopravvivere nonostante il tornado abbia letteralmente attraversato l’abitazione nella quale si trovavano. I piccoli, Kaden di 15 mesi e Dallas di 3 mesi, erano a casa della nonna quando è scattato l’allarme trombe d’aria: l’anziana allora ha messo i suoi due nipoti in una vasca da bagno coprendoli con una coperta e un cuscino e dando loro una Bibbia. Nelle ore successive i soccorritori sono riusciti a trovarli miracolosamente ancora in vita, nonostante la vasca sia stata scaraventata a decine di metri di distanza dall’abitazione, nel cortile, capovolgendosi.

LEGGI ANCHE =>> Straziante scoperta dopo il passaggio del tornado nel Kentucky: morti 7 bimbi, vivevano nella stessa via

La vasca capovolta li ha protetti

È stata proprio la nonna, Clara Lutz a raccontare la storia a Wfie-tv spiegando che i due nipotini le sono stati riconsegnati dalle autorità dell’ufficio dello sceriffo intervenuti subito dopo il passaggio del tornado per iniziare insieme a vigili del fuoco e volontari, le operazioni di ricerca di eventuali dispersi. E ha rivelato di aver preso la decisione di metterli nella vasca da bagno allo scopo di proteggerli: sentendo poi la casa, che si trova nella contea di Hopkins, iniziare a tremare. L’abitazione è stata interamente distrutta dalla violenza del vortice che ha scagliato via la vasca; la donna è stata colpita alla testa dal serbatoio dell’acqua ma, cosciente, ha iniziato subito a cercare i bambini ovunque, senza esito. “Ho pregato il Signore che riportasse a casa i miei due bambini”, ha spiegato ancora sconvolta. Poche ore dopo è successo: la vasca è stata trovata nel cortile capovolta e in questo modo ha protetto i bambini dal rischio di essere colpiti da lamiere o detriti.