Elicottero si schianta in mare: Ministro per la Polizia nuota per 12 ore e si salva

ha nuotato per 12 ore

Il suo elicottero si è schiantato in mare e lui è riuscito a mettersi in salvo nuotando per ore e ore: l’incredibile dis-avventura del ministro del Madagascar

Sembra la trama di un film di avventura ma è successo davvero ed ora in tutto il mondo se ne sta parlando. È quanto accaduto ad un politico, il ministro per la polizia del Madagascar, finito in mare a seguito dello schianto dell’elicottero sul quale stava viaggiando ma miracolosamente sopravvissuto grazie alla sua tenacia e grande forza di volontà. Serge Gelle, questo il suo nome, è precipitato mentre stava sorvolando un’area a nord est dell’isola, espulso dal velivolo dopo lo schianto in acqua insieme ad un collega ufficiale di polizia. Dopo essersi reso conto della situazione ed orientato, Gelle ha iniziato a nuotare fermandosi solo per piccole soste, e continuando di fatto per ben 12 ore prima di riuscire a raggiungere una riva.

LEGGI ANCHE =>> La Regina Elisabetta non vuole che William e Kate volino insieme ai loro figli in elicottero: ecco perché

In corso le ricerche di altri due passeggeri

Secondo quanto riferito dal responsabile dell’autorità portuale Jean-Edmond Randrianantenaina sia lui che il collega hanno nuotato instancabilmente raggiungendo separatamente la località balneare di Mahambo. Qui sono stati soccorsi e portati in ospedale; si attende ora di conoscere nel dettaglio la loro disavventura, non appena si saranno ripresi e potranno raccontare quanto loro accaduto e l’incredibile sforzo fatto per riuscire a uscirne vivi. Nel frattempo sono in corso le ricerche di altri due passeggeri che si trovavano a bordo dell’elicottero e si indaga per cercare di chiarire le cause del drammatico incidente.