Incinta con grave lesione cerebrale operata d’urgenza e fatta partorire con cesareo: salve madre e figlia

molinette torino

La vita di una 33enne e della bimba che portava in grembo erano in pericolo a causa di una lesione cerebrale improvvisa che ha colpito la donna. Il provvidenziale intervento dei medici

Un intervento neurochirurgico urgente combinato ad un parto cesareo per salvare la vita di una madre e della bimba che portava in grembo. Ha dell’incredibile quanto accaduto all’ospedale Molinette di Torino dove una 33enne incinta è stata ricoverata urgentemente a causa di un’improvvisa lesione cerebrale che l’ha colpita ed i medici hanno capito che se non avessero fatto nascere la bambina avrebbe anche lei seriamente rischiato la vita o danni permamenti. Per tale motivo ed in tempi rapidissimi hanno messo in piedi una squadra formata da neurochirurghi, ginecologi, anestesisti, neonatologi e ostetriche, in perfetto coordinamento tra di loro così da poter organizzare un doppio intervento. Un’operazione chirurgica da un lato, per intervenire sulla lesione cerebrale, ed un parto dall’altro, per far nascere il bebè in anticipo con il cesareo.

corsia ospedale

LEGGI ANCHE =>> Donna incinta corre in ospedale con forti dolori e scopre che il nascituro è a un’ora dalla morte

Mamma e figlia si sono potute abbracciare dopo pochi giorni

La sala neurochirurgica è stata così trasformata in poche decine di minuti in una sala parto con tutto ciò che serviva per fornire assistenza in emergenza sia alla madre che alla neonata. Dopo il parto, avvenuto senza intoppi, la piccola è stata monitorata per alcuni giorni, trascorsi i quali ha potuto abbracciare la madre. Entrambe stanno bene: uno splendido regalo di Natale per la donna ma anche per i medici e gli infermieri del nosocomio piemontese, che hanno portato a termine con successo un duplice e non facile intervento.