Bimba di 4 anni scopre rare api senza pungiglione: “Mai viste in 70 anni, pensavamo fossero scomparse”

la scoperta

Da non credere quanto scoperto da una bambina innamorata della natura: si è imbattuta in due colonie di api che gli scienziati ritenevano scomparse dalla zona da decine di anni

Nessuno nell’arco di 70 anni, le aveva mai viste tanto che ormai si pensava fossero definitivamente scomparse dalla zona. Invece una bambina di soli 4 anni non solo le ha viste ma ha trovato ben due colonie di rarissime api senza pungilione. È accaduto nel quartiere di Palo Alto, in California, dove la piccola a dispetto della sua giovane età ha già una formazione che le permette di essere considerata una naturalista esperta. E quanto scoperto nelle ultime settimane non poteva che fare il giro del mondo: la notizia delle colonie di api individuate dalla piccola Annika Arnout, aiutata in questi anni dal biologo Targe Lindsey, è arrivata anche al Department of Food and Agriculture Plant Pest Diagnostics Branch della California, dove lavora il Dott. Martin Hauser. Il quale ha subito capito di che insetti si trattava.

LEGGI ANCHE =>> Che figuraccia, cinque agenti fanno irruzione in casa: è una donna terrorizzata per un ragno

La storia delle api senza pungiglione: ecco da dove arrivano

Anzitutto tali api vivono in Brasile e le loro dimensioni sono ridotte tanto da apparire molto più piccole dell’ape media. Quelle trovate da Annika in un luogo segreto che la bimba non ha voluto rivelare sarebbero dirette discendenti dalle api introdotte come impollinatrici dell’USDA, allo scopo di aumentare le dimensioni delle colture di frutta e verdura. Hauser ha dunque spiegato cosa accadde nel 1950: “L’USDA ha chiesto a un ricercatore brasiliano di inviare loro colonie di api per avere impollinatori alternativi. Li ha mandati negli anni ’50 a Gainesville, in Florida, a Logan, nello Utah, a Davis e Palo Alto. E ha detto che tutte le api sono morte in un anno. Non piaceva loro il freddo nello Utah. Non potevano competere in Florida”. Ma alcune colonie andarono anche da George Shafer, professore della Stanford University, a Palo Alto. E, secondo Hauser, solo le colonie inviate a Shafer sono sopravvissute a Palo Alto per otto anni. Poi nessuno le ha più viste, fino a quando, pochi mesi fa, la bambina le ha notate.