Reporter collassa in diretta tv a causa dell’ondata di caldo: temperature superiori a 40 gradi

per il troppo caldo

Un giornalista televisivo impegnato in un collegamento in diretta è stato colto da un malore ed è collassato a terra davanti agli occhi increduli del conduttore

Attimi di paura durante un collegamento televisivo da Buones Aires in Argentina. Carlos Ferrara, reporter inviato di Canal 9 stava raccontando in diretta le code al centro tamponi allestito nel teatro Colòn mentre in studio era presente il conduttore Claudio Pérez di Telenueve, programma di Canal 9; quando il servizio stava per volgere al termine e Pérez stava salutando il giornalista televisivo è accaduto il dramma: si è sentito “scusa Claudio, scusa”, parole alle quali ha fatto seguito un rumore nel microfono; l’inquadratura del cameraman in quel momento stava riprendendo le persone in fila ma si è spostata verso sinistra inquadrando solo per un istante Carlos, collassato a terra a pancia in giù e apparentemente privo di sensi ma con il microfono ancora in mano. Un gesto sicuramente involontario quello del cameraman che probabilmente si è accorto all’ultimo momento della situazione voltandosi rapidamente dopo essersi reso conto della gravità della situazione.

LEGGI ANCHE =>> Caldo estremo, donna collassa e muore nel Grand Canyon: temperature vicine a 50 gradi

La dinamica dei fatti ripresa in un drammatico video

A quel punto si sente il conduttore esclamare “No!”, molto preoccupato per poi aggiungere: “Carlos ha avuto qualche difficoltà”. “La prima cosa che vogliamo dire è che aspettavamo una conferma che stanno curando il nostro collega Carlos Ferrara, che ha avuto un piccolo scompenso cardiaco”, ha dichiarato alcuni minuti dopo, non appena Ferrara è stato soccorso e visitato dai medici. La città di Buenos Aires è stata investita, nelle ultime ore, da un’impressionante ondata di calore con temperature addirittura superiori ai 40 gradi. Il malore del giornalista è stato provocato proprio dal troppo caldo e probabilmente dalla disidratazione.