Ha un incidente e viene ricoverata, torna a casa e scompare nel nulla: ricerche serrate nel Brindisino

 

cerca la figlia biologica

Una donna è scomparsa nel nulla dopo un incidente stradale, il successivo ricovero ed il rientro a casa. La porta dell’abitazione è stata trovata chiusa a chiave dall’esterno: ricerche in corso

Il “piano provinciale di ricerca delle persone scomparse” è stato attivato allo scopo di trovare una donna, della quale non si hanno più notizie da ore. La denuncia della sua scomparsa è stata presentata il 15 gennaio 2022 presso la stazione dei Carabinieri di Mesagne, in provincia di Brindisi e riguarda una 66enne nata a Mesagne, come confermato dalla Prefettura di Brindisi in una nota diramata nelle scorse ore. A rendere più misterioso il caso vi è il fatto che Angela Grande, questo il nome della donna scomparsa, era rimasta coinvolta in un incidente stradale ed è stata in seguito ricoverata in ospedale prima di firmare le dimissioni e fare ritorno a casa il 14 gennaio. Ma il giorno dopo vicini e parenti hanno bussato alla sua porta trovandola chiusa a chiave dall’esterno e non ottenendo alcuna risposta; preoccupati hanno aperto la porta entrando in casa e trovando il cellulare e gli effetti personali della donna.

LEGGI ANCHE =>> Grave incidente mentre va al lavoro: morta a soli 24 anni una promettente infermiera del 118 

La 66enne si sarebbe allontanata a piedi

“Le ricerche, coordinate dalla Prefettura di Brindisi, vedono impegnate numerose pattuglie delle Forze dell’Ordine e della Polizia Locale di Mesagne. Sono operative unità cinofile dei Vigili del Fuoco e della Croce Rossa Italiana, coadiuvate anche da alcuni volontari delle locali associazioni di protezione civile” ha sottolineato la Prefettura che ha indetto una riunione della cabina di regia per il coordinamento delle ricerche. Nel rattempo come riferito da fonti investigative è stato ricostruito quanto accaduto ad Angela nelle ore antecedenti la scomparsa: avrebbe firmato il modulo di dimissioni la sera stessa del ricovero presso il pronto soccorso dell’ospedale di Francavilla Fontana. A casa sarebbe andata accompagnata da un parente: qui, essendo vedova e senza figli, vie sola. Si sarebbe allontanata a piedi, dato che a seguito dell’incidente la sua auto era stata portata in un deposito. Il mistero dunque si infittisce.