Inquietante manichino di “mamma” con carrozzina lascia gli automobilisti increduli: svelato il segreto

fa fermare gli automobilisti

Sono a decine automobilisti e camionisti che hanno rallentato o si sono addirittura fermati nel notare una strana e inquietante figura di una madre curva sulla sua carrozzina, seduta su una panchina sul ciglio della strada

Un personaggio misterioso sul ciglio della strada. Si è guadagnata il nome di “Betty Bypass” la ‘donna-manichino’ che terrorizza o incuriosisce da anni automobilisti o camionisti che si trovano a transitare sulla strada al confine tra Birmingham e Worcestershire. È qui che l’inquietante figura di una madre seduta su una panchina e curva sulla carrozzina accanto a lei suscita quotidianamente un certo stupore tra chi la nota per la prima volta mentre i conducenti che passano spesso su questa strada sono abituati alla sua presenza. Sono infatti passati ormai dieci anni da quando è apparsa per la prima volta sul ciglio della strada con i suoi lineamenti spettrali e per certi versi inquietanti. Da allora, dopo aver scoperto che si trattava di un manichino, centinaia di automobilisti e camionisti si sono fermati per osservarlo meglio oppure per scattarsi un selfie durante i loro viaggi. Sono addirittura usciti i funzionari del consiglio locale preoccupati del fatto che potesse rappresentare un potenziale pericolo per la sicurezza.

LEGGI ANCHE =>> La mia guardia è stata attaccata da un fantasma: il sindaco diffonde l’;inquietante video

Ecco cosa si ‘cela’ dietro il misterioso manichino con carrozzina

Ma Betty Bypass è rimasta al suo posto, all’ombra di un furgone bar sulla A38 tra Rubery e Bromsgrove, vicino allo svincolo 4 della M5. Il proprietario è il 58enne Nick Husband di Rubery e si è affezionato alla strana figura nel corso degli anni: “Ormai è come una famiglia, Betty è lì da ben dieci anni e si spera rimanga con me per molto altro tempo”. Nick comprò Betty in un negozio di beneficenza su Rubery High Street per poterla ‘esporre’ in diverse posizioni con la sua carrozzina accanto al furgone del cibo. “Ogni giorno qualcuno mi fa domande su Betty, alcuni pesano che sia reale, altri si scattano e foto e c’è chi pensa che sia una senzatetto e vuole aiutarla”. Quando sono intervenuti i funzionari del consiglio Nick ha portato via per un pò la carrozzina e in molti gli hanno chiesto dove fosse finito il bambino: “Abbiamo detto loro che era cresciuto e andato a scuola”. Husband dona regolarmente cibo ai senzatetto nel centro di Birmingham, e spesso porta con sè Betty in occasione di eventi speciali. “Non appena ho visto Betty nel negozio di beneficenza, ho capito che la volevo. Mi è costata 20 sterline, ma sono le migliori 20 sterline che abbia mai speso.” Insomma quello che è nato come una burla si è trasformato in un qualcosa di decisamente molto più grande.