Bimba di 9 anni scomparsa nel nulla da 5 giorni: ricerche serrate nei boschi con centinaia di persone

non si trova da 5 giorni

Una bimba di nove anni è scomparsa nel nulla in Australia. Charlise è stata vista per l’ultima volta sulla veranda di una proprietà a Mount Wilson e gli investigatori non escludono, oltre all’allontanamento volontario, il possibile omicidio

Vi è una possibile svolta, seppur non positiva, nel caso riguardante la sparizione di una studentessa di nove anni. Charlise Mutten è sparita nel nulla giovedì pomeriggio dopo essere stata vista per l’ultima volta sulla veranda di una grande proprietà di cinque ettari nel sobborgo Blue Mountains di Mount Wilson, un villaggio situato nella regione delle Blue Mountains del New South Wales, di proprietà della famiglia del fidanzato della madre Kallista Mutten, Justin Stein. Charlise viveva con la nonna a Coolangatta nel Queensland ma era in visita dalla madre per le vacanze ed è stata dichiarata scomparsa la mattina successiva al suo arrivo, alle 8.20. Le squadre di ricerca si sono messe immediatamente al lavoro mentre gli investigatori della polizia hanno iniziato ad analizzare i filmati delle
telecamere di sorveglianza alla ricerca di indizi, e avrebbero iniziato a concentrare la loro attenzione sui movimenti del signor Stein. La polizia si sta concentrando in particolare sull’Holden Colorado Ute di colore rosso e di proprietà del futuro patrigno della bimba, che è stato sequestrato nell’ambito delle indagini.

LEGGI ANCHE =>> Scomparso nel 1977 e dichiarato morto nel 2011, dopo 10 anni l’incredibile scoperta: è vivo

Centinaia di persone impegnate nelle ricerche

Al momento Stein non è considerato un sospettato ma le forze dell’ordine hanno deciso di esaminare i movimenti del suo veicolo. Nel quinto giorno di ricerche le speranze di ritrovare in vita la bambina sono calate: i soccorritori hanno spiegato che avrebbe dovuto trovare acqua da una bottiglia o una pozzanghera per riuscire a sopravvivere così a lungo. La difficoltà nel rintracciarla è legata anche al fatto che gli agenti non sanno cosa indossasse quando è scomparsa. Il patrigno e la madre hanno infatti detto alla polizia di non ricordare cosa avesse indosso l’ultima volta che l’hanno vista sulla veranda della location, molto nota nella zona poichè utilizzata per i ricevimenti di nozze. La comunità si trova immersa nei boschi e le ricerche sono per questo difficoltose: in centinaia sono impegnati nel tentativo e nella speranza di trovarla.