Nuove regole Fifa per i prestiti: come cambia il calciomercato?

Dal primo luglio 2022 ci saranno importantissime novità per quanto concerne il prestito dei calciatori. Ecco tutto ciò che c’è da sapere.

Ancora pochi mesi e poi il calciomercato subirà una svolta epocale. Infatti, la notizia ufficiale di oggi è il cambiamento messo in atto dalla Fifa per quanto riguarda la formula del prestito dei giocatori. Non ci sarà più un sistema libero in riferimento ai vari prestiti.

Le novità principali riguardano la durata del prestito (di massimo un anno) e la non possibilità di prestare un medesimo calciatore a un terzo club coinvolto. Ogni squadra, poi, potrà tesserare al massimo 8 giocatori in prestito e darne altrettanti al massimo in prestito ad altre squadre. Questo fino al 30 giugno 2023. Dal primo luglio 2023 si potranno avere al massimo 7 giocatori in prestito. Poi dal primo luglio 2024, le restrizioni saranno ancora maggiori e si passerà a un massimo di 6 prestiti.

Queste regole, però, valgono solo per i giocatori al di sopra dei 21 anni. Non valgono, quindi, per i giocatori di età pari o inferiore a 21 anni e per i ragazzi dei vari settori giovanili di ogni club.

Ufficiale: ecco le nuove regole promosse dalla Fifa per quanto riguarda la formula del prestito dei giocatori

Per quale motivo sono state introdotte queste regolazioni sui prestiti? Ciò che vorrebbe promuovere la Fifa è la crescita dei vivai delle rispettive squadre e una maggiore competizione nei singoli campionati nazionali. Inoltre, questi limiti sono stati posti per evitare a ogni costo l’accaparramento di quanti più calciatori possibili da parte di una singola squadra.

Le limitazioni, inoltre, avverranno anche in riferimento al numero massimo di prestiti fra due stessi club. Infatti, una squadra potrà ricevere in prestito un massimo di tre professionisti da una determinata squadra e darne altrettanti al massimo in prestito a quel club.