La follia di un chirurgo francese: messa all’asta la radiografia di una donna ferita nell’attacco del Bataclan

Messa in vendita la radiografia di una donna ferita durante l’attacco terroristico al Bataclan nel 2015. Chirurgo francese nell’occhio del ciclone.

Non c’è limite al peggio. Un chirurgo ortopedico francese, Emmanuel Masmejean, ha messo in vendita la radiografia di una donna rimasta ferita nell’attacco terroristico al Bataclan nel 2015. Il chirurgo aveva operato la donna subito dopo l’attacco. Nella radiografia è evidenziato l’avambraccio colpito da un proiettile di kalashnikov.

La radiografia è stata messa all’asta su ‘OpenSea’ al prezzo di 2776 dollari. Questo sito è specializzato nella vendita di alcuni gettoni digitali, tali da permettere di comprare oggetti e opere d’arte online.

Chirurgo francese mette in vendita la radiografia di una vittima del Bataclan. Dura la reazione dei suoi colleghi

Tale gesto ha suscitato notevole scalpore, specie fra i colleghi del chirurgo francese. I dirigenti dell’ospedale nel quale egli lavora, infatti, avrebbero optato per una scelta radicale e, a nostro parere, giusta: denunciare l’uomo alla giustizia.

Su Twitter, ecco le parole del direttore generale degli Ospedali di Parigi, Martin Hirsch: “Un comportamento indegno che si scontra con la nostra concezione del servizio pubblico. Sarebbe scandaloso in qualsiasi circostanza e per qualsiasi paziente. Assume risonanza ancora più abietta nel contesto del processo in corso e visto quello che hanno dovuto sopportare le vittime di quegli attentati”.

Stando alle indiscrezioni del sito ‘Mediapart’, la radiografia della donna è stata presentata dall’uomo con l’indicazione: “Bataclan terrorist attack – November 13, 2015 – Paris, France”. Il medico si è giustificato dicendo che il suo gesto aveva uno scopo “pedagogico, fatto per interessare le persone”.