Morti cinque ragazzi in un incidente stradale: nessuno di essi era in possesso della patente di guida

Il dramma è avvenuto sabato sera nel territorio di Rezzato, in provincia di Brescia. I cinque ragazzi sono morti sul colpo dopo essersi schiantati contro un autobus.

Un dramma stradale che si poteva evitare. L’incoscienza di alcuni ragazzi ha portato a un triste epilogo per tutti e cinque i componenti di una macchina. I ragazzi sabato sera prima delle ore 23 si sono schiantati con la loro Polo Volkswagen contro un autobus sulla strada provinciale 45 bis nel bresciano, e precisamente nel territorio di Rezzato.

Nessuno dei cinque ragazzi era in possesso della patente. La vettura era stata prestata da un amico dei giovani. Questo ragazzo stava percorrendo la stessa strada e si è imbattuto nell’incidente qualche minuto dopo.

Al volante della macchina c’era Salah Natiq, un ragazzo di 22 anni.

I cinque ragazzi si sono schiantati contro un autobus sulla strada provinciale 45 bis nel bresciano

Oltre a Salah Natiq, hanno perso la vita El Harram Imad, Dennis Guerra, Nadiq Imad e Irene Sala, tutti di un’età compresa fra i 17 e i 22 anni. I ragazzi erano diretti a Brescia per trascorrere un piacevole sabato sera in compagnia.

L’autobus con il quale i giovani si sono schiantati fa parte della compagnia ‘International Tour Caldana’ ed era condotto da un uomo di 58 anni, rimasto fortunatamente illeso nell’impatto. Stando alle ricostruzioni, l’uomo è totalmente incolpevole dell’incidente. Egli è stato ricoverato fino a ieri in ospedale, senza alcuna ferita grave, ma in stato di choc.

Sono al vaglio degli inquirenti tutti le ipotesi relative all’incidente. Nessuna è esclusa, dal malore del conducente alla velocità elevata fino alla guida in stato di ebbrezza. Nelle prossime ore se ne saprà certamente di più.