Ricatti ed estorsioni sessuali in chat: arrestata una ragazza di 22 anni. Più di 60 le vittime

Una ragazza della provincia di Forlì è stata arrestata per aver chiesto soldi a oltre 60 persone. Sulle sue carte sono stati trovati oltre 100.000 euro.

Una ragazza della provincia di Forlì di 22 anni è stata arrestata, accusata di estorsione sessuale e del reato di sostituzione di persona. L’arresto è stato compiuto dalla Polizia di Stato di Cremona, grazie al prezioso aiuto della Procura di Spoleto e della Polizia Postale.

Fra le vittime ci sarebbero oltre 60 uomini di ogni età.

Come avveniva la truffa? Stando alle indagini, la ragazza ‘pescava’ le vittime online attraverso annunci erotici. Poi, scambiava con la vittima qualche messaggio e diverse foto; in seguito li ricattava. In alcuni casi, poi, veniva chiamata in causa anche la madre della ragazza. Quest’ultima si sostituiva a lei e chiedeva ai malcapitati oltre 500 euro come forma di ricatto. La donna minacciava di denunciare gli uomini, dicendo loro come la figlia fosse minorenne e autistica.

Arrestata per estorsione sessuale una ragazza di 22 anni. Fra le vittime uomini di qualsiasi età

Dalle indagini è emerso come moltissime vittime avrebbero pagato la ragazza dopo il ricatto. Fra le vittime dell’estorsione sessuale ci sarebbero anche persone con diverse disabilità cognitive.

Sulle varie carte della 22enne sono stati trovati oltre 100.000 euro, tutti derivanti da queste truffe ai danni di moltissimi uomini adescati tramite annunci erotici. Le carte ricaricabili della ragazza sono state sequestrate in seguito al suo arresto.