“Non sentirti in imbarazzo, può salvarti la vita”: dottoressa rivela un sintomo poco evidente del cancro intestinale

può essere cancro

La dottoressa Belinda Griffiths ha spiegato che cambi persistenti ma lievi e dunque spesso non considerati nei movimenti intestinali potrebbero essere un segno del cancro e che accorgersene subito potrebbe aiutare i medici a salvare vite umane

Nel solo Regno Unito ogni anno a 42mila persone viene diagnosticato un cancro intestinale. Se in alcuni casi risulta più facile accorgersene, in altri quando lo si scopre il tumore è già allo stato avanzato e questo può addirittura arrivare a ridurre le proprie speranze di vita. Ecco allora che una dottoressa ha deciso di condividere pubblicamente quelli che potrebbero essere una serie di segnali che dovrebbero spingere le persone a richiedere un controllo poichè potrebbero indicare la presenza del cancro intestinale. Belinda Griffiths si occupa di effettuare screening per il cancro alla Fleet Street Clinic e ha spiegato che cambiamenti persistenti ma ‘sottili’ e lievi nei movimenti intestinali potrebbero rappresentare un vero e proprio campanello d’allarme e indicare la presenza della malattia. Educare le persone a riconoscere questi segnali consentirebbe di individuare il cancro precocemente aumentando drasticamente le possibilità di sopravvivenza.

LEGGI ANCHE =>> Ha una strana eruzione cutanea su mani e gomiti: i medici scoprono che è un tumore potenzialmente mortale

“Non sentirti imbarazzato, vai dal medico se hai questi sintomi”

“I sintomi del cancro intestinale possono essere poco evidenti e spesso possono essere confusi con quelli di altre malattie meno gravi – ha spiegato l’esperta – È importante sottolineare che la maggior parte di coloro che presentano questi sintomi non ha il cancro, e che dunque non bisogna necessariamente allarmarsi ma non andrebbero ignorati perchè potrebbero essere un segnale della malattia”. Aggiungendo: “Dovresti rivolgersi ad un medico qualora questi sintomi siano presenti da almeno due o tre settimane affinchè i medici possano indagare sulla loro causa. Ritardare i controlli potrebbe portare alla diagnosi di cancro intestinale in una fase avanzata”. Tra i segnali da prendere in considerazione, oltre a più frequenti movimenti intestinali, costipazione o feci più molli rappresentano un segno comune. “Se hai dei sintomi non sentirti imbarazzato e non ignorarli. Quando vedrai per la prima volta un medico ti chiederanno informazioni sui sintomi e se hai una storia familiare di cancro all’intestino”.