Mangia cibo spazzatura e tocca i 127 kg, poi ne perde 40: “Non mi riconosco più nelle vecchie foto”

motivata dalla figlia

Una donna ha affermato di non riconoscersi quasi più nelle sue vecchie foto dopo aver sfiorato i 130 kg per il troppo cibo mangiato e, motivata dalla figlia, averne persi 40 per rimettersi in linea

Una mamma single amante delle abbuffate di cibo ed ingrassata in poco tempo raggiungendo i 127 kg, ha deciso che era arrivato il momento di cambiare vita dopo la nascita di sua figlia. L’infermiera 38enne di Stockport ha spiegato che quando si trova davanti al cibo ha difficoltà a contenersi: “Se apro un multipack di patatine non riesco a mangiarne soltanto uno ma finirò per consumarne tre o quattro pacchetti”. La donna ha confessato di aver continuato a mangiare approfittando dei momenti nei quali la bambina dormiva: “Prendevo qualunque cosa a portata di mano, barrette di cioccolato, cibo pronto, una volta che si addormentava nel letto potevo prendere quello che trovavo in casa”. Kimberley ha però aggiunto che la figlia è stata anche la sua motivazione per iniziare a perdere peso, poichè voleva correre e giocare con lei quando sarebbe diventata più grande.

LEGGI ANCHE =>> Fa un intervento per dimagrire: Rosaria, studentessa di 22 anni, muore per un malore

La nuova dieta della mamma single per perdere 40 kg

“Non mi ero nemmeno resa conto di aver preso così tanto peso, arrivando a livelli che non avevo mai raggiunto. Ora quando guardo le mie foto di alcuni mesi fa mi domando come possa essere arrivata a quella taglia senza rendermene conto. Inoltre confrontandole con le mie foto attuali mi ritrovo quasi scioccata e stento a riconoscermi. Semplicemente mangiavo quello che potevo, ogni volta che potevo mangiando innumerevoli spuntini invece che pasti completi”. La 38enne si è rivolta ad uno specialista insieme ad un’amica stravolgendo completamente la sua dieta ed iniziando a correre nel tempo libero. “Ora mi assicuro di fare sempre colazione, in modo che non mi venga appetito prima dell’ora di pranzo. Mangio tre pasti al giorno e così ho scoperto di non avere necessità di mangiare schifezze tra i pasti. se faccio uno spuntino, lo faccio con le cose giuste”.