Medico 42enne esplode colpi di pistola, poi si barrica in casa: area isolata, agenti e negoziatori sul posto

non risponde al negoziatore

Un medico otorinolaringoiatra ha esploso alcuni colpi di pistola e si è barricato in casa dove è rinchiuso da ore. Negoziatori e agenti sul posto, il padre con un megafono sta cercando di parlargli

Prima ha esploso una serie di colpi di pistola all’interno di un appartamento, per poi barricarsi in casa. I negoziatori stanno lavorando da ore in via Gandhi, a Mazzo di Rho, per cercare di raggiungere un 42enne, medico otorinolariongiatra, che si rifiuta di uscira dall’abitazione e che, come accertato, detiene il porto d’armi per due pistole. Sono momenti di altissima tensione nella località alle porte di Milano: tutto è iniziato intorno a mezzogiorno ed i carabinieri della stazione di Rho hanno immediatamente raggiunto l’abitazione dell’uomo, insieme ad equipaggi dei militari delle Api (Aliquote di primo intervento) e agli agenti del commissariato locale. L’uomo viverebbe da solo a seguito della separazione della moglie: è stato il padre, cardiologo medico di base, a chiamare il 118 per richiedere d’urgenza un’ambulanza per quella che riteneva essere una possibile intossicazione da farmaci.

LEGGI ANCHE =>> Medico cade e muore nel punto in cui aveva fatto la proposta di matrimonio alla moglie 27 anni prima

L’uomo non dà più segnali e non risponde al papà e al negoziatore

Come da lui raccontato avrebbe troato il figlio in stato di alterazione. Lo ha salutato e ha chiamato i soccorsi per poi tornare da lui ma a quel punto il 42enne si era barricato in casa chiudendo a chiave la porta blindata. Sempre il padre avrebbe udito i colpi di arma da fuoco esplosi: la zona è stata completamente isolata e gli agenti hanno tentato a lungo di creare un contatto con l’uomo affinchè lasci l’arma ed esca dall’abitazione. Ma come riportato da Il Giorno il negoziatore non starebbe ricevendo più alcuna risposta dal medico e nessun’altra persona sarebbe presente in casa. Il padre ha tentato di chiamarlo utilizzando un megafono allo scopo di convincerlo ad uscire ma anche a lui non arrivano risposte dal figlio.