Intruso entra in casa in piena notte: il proprietario si sveglia, gli spara e lo uccide

ucciso un uomo

Un uomo è stato raggiunto mortalmente al collo da un proiettile dopo che il proprietario di casa, sentendo il rumore di vetri rotti, lo ha aspettato armato in camera da letto

Il proprietario di un’abitazione ha aperto il fuoco contro un intruso, uccidendolo, dopo aver sentito il rumore di vetri infranti. Il dramma è avvenuto nella notte di giovedì a sud ovest di Houston, Stati Uniti. Tutto si è verificato intorno all’una di notte nell’isolato 2200 di Naomi vicino a Cambridge Street, non lontano da NRG Park, come riportato dai media locali: il proprietario stava dormendo al secondo piano del suo appartamento ma si è svegliato quando ha sentito rompere il vetro della porta sul retro e si è trovato poco dopo faccia a faccia con l’intruso, salito al piano di sopra aprendo la porta della camera da letto; a quel punto il proprietario, che deteneva una pistola già carica ed impugnata, ha sparato al presunto ladro raggiungendolo al collo. Le autorità hanno aggiunto che l’intruso sarebbe scappato iniziando a bussare alle porte dei vicini per chiedere aiuto, dicendo che gli avevano sparato. Ma il colpo si è rivelato fatale e nel giro di pochi minuti è morto.

ucciso un uomo

LEGGI ANCHE =>> Sparatoria alla fermata dello scuolabus: ucciso 16enne, due studenti feriti. È caccia al killer

I vicini di casa: “Ha infastidito anche noi e ci ha rigato l’auto”

La famiglia che vive accantyo all’appartamento nel quale è avvenuta la sparatoria ha detto ad ABC13 che lo stesso intruso li stava infastidento intorno a mezzanotte, e che era entrato nel loro cortile rompendo oggetti e colpendo un tubo. La famiglia afferma anche che il presunto intruso ha rigato la loro auto con una chiave prima di andare alla porta accanto ed essere colpito a morte. La polizia dice che non è chiaro se l’intruso fosse armato, ma non credono che il proprietario della casa, che al momento dei fatti era solo in casa, dovrà affrontare alcuna accusa.