Apre un cassetto mentre fa le pulizie: si trova a tu per tu col secondo serpente più velenoso al mondo

non è stato facile catturarlo

Una donna intenta a ripulire l’ufficio si è ritrovata faccia a faccia con un esemplare di serpente marrone orientale, uno dei più pericolosi al mondo a causa del suo morso letale

Stava semplicemente passando l’aspirapolvere quando si è ritrovata a vivere un’esperienza a dir poco terrificante. È successo ad una donna australiana che mentre stava pulendo un armadio dell’ufficio ha iniziato ad aprire i cassetti finendo per ritrovarsi addirittura a rischiare la sua stessa vita: davanti a lei è infatti comparso un serpente marrone orientale lungo cinque piedi, una delle specie più velenose al mondo. L’episodio è avvenuto nell’Australia orientale: come raccontato dalla donna, si stava semplicemente occupando di fare le pulizie quando ha avuto l’incontro ravvicinato. Il rettile è capace di infliggere un “morso fatale se maneggiato o molestato”, come sottolineato dal Brisbane North Snake Catchers and Relocation, i cui esperti sono intervenuti per prelevarlo e portarlo altrove. I serpenti marroni orientali sono considerati la seconda specie più velenosa del pianeta, come affermato da The Reptile Database che mette al primo posto il taipan dell’interno.

LEGGI ANCHE =>> Terrore a bordo, serpente striscia nell’;aereo: pilota costretto ad effettuare un atterraggio di emergenza

Non è stato facile catturare il serpente

Una serie di immagini che mostrano il serpente avvolto comodamente nel cassetto nel quale è stato scoperto. “Il cliente stava passando l’aspirapolvere quando ha aperto il cassetto trovandosi faccia a faccia con quel velenosissimo rettile”, hanno spiegato gli operatori del servizio di rimozione. “Si è allontanata lentamente, non ha tentato di chiudere il cassetto, ha lasciato l’ufficio e dopo essersi chiusa la porta alle spalle ha chiamato. Quando siamo arrivati il serpente è uscito dal cassetto e catturarlo non è stato semplice in quanto ha tentato più volte di attaccare”. È possibile che sia entrato nella stanza alla ricerca di cibo ed in particolare di roditori, il cui numero nelle abitazioni è aumentato a causa delle forti tempeste che hanno colpito la regione.