Assurdo scherzo alle pompe funebri: esce da un sacco per cadaveri e terrorizza il suo collega

sospeso dipendente

Alcuni operatori di un’azienda di pompe funebri sono stati sospesi dopo che il video di uno scherzo ‘irrispettoso’ è diventato virale sui social. Un addetto si è nascosto in un sacco per cadaveri

Quello di nascondersi nei sacchi neri della spazzatura o in quelli del bucato per uscire all’improvviso e spaventare un membro della famiglia o un amico è uno scherzo che piace molto in ogni parte del mondo e sul web sono presenti centinaia di video a riguardo. Ma un addetto alle pompe funebri ha decisamente esagerato portando questo ‘prank’ all’interno della sua attività lavorativa; e, ovviamente, filmando tutto: si è nascosto all’interno di un sacco utilizzato per contenere i cadaveri e quando un suo collega si è avvicinato e lo ha aperto, è sbucato fuori all’improvviso terrorizzandolo per poi scoppiare a ridere insieme ad altri due colleghi, probabilmente complici dello scherzo. La telecamera è stata posizionata dietro a delle tazze da caffè e inquadra i colleghi parlare tra di loro in merito al fatto che il corpo presente nel sacco abbia o meno un’etichetta identificativa da polso. Il filmato, ripreso nelle stanze di un’azienda di pompe funebri di Londra, mostra due sacchi per cadaveri, uno nero ed uno blu. Mentre la vittima ignara apre la cerniera della borsa nera e ci guarda dentro il collega al suo interno si alza e urla. La vittima fa un salto indietro terrorizzata e urla delle parolacce indirizzate al collega; il resto dei colleghi scoppia a ridere mentre la vittima prende a calci il tavolo su cui è seduto il ‘burlone’.

LEGGI ANCHE =>> Scende dal tir fermo per un guasto, camionista travolto in pieno da un’auto: è morto

Il titolare: “Sono perplesso, dove sta il buon senso in tutto ciò?”

Il video è stato condiviso online e gli spettatori hanno avuto due distinte reazioni: alcuni hanno affermato che si trattava di uno scherzo “irrispettoso” mentre altri affermano che si tratta di “puro umorismo britannico”. Il sito Web dell’azienda afferma di avere “una reputazione senza rivali per l’impegno per l’eccellenza” e “trascorrono il tempo rispettando e onorando i “desideri finali” dei propri cari. Il titolare, una volta visto il filmato, ha dichiarato di aver sospeso parte del personale: “È uno scherzo che non sarebbe mai dovuto avvenire nè tantomeno essere condiviso online. Non ho parole, è un’azienda di famiglia e ci ho lavorato per 50 anni. Tutto il buon lavoro che abbiamo fatto è stato distrutto con questa sciocchezza; sono veramente perplesso. Capisco perchè la gente pensa che sia irrispettoso. A fine giornata qualcuno ha pensato che avrebbe potuto fare uno scherzo a un collega. Ma non posso perdonarlo, dove sta il buon senso?. Se non fosse stato condiviso, avrei potuto affrontarlo internamente e fare alcuni rimproveri, ma ora potrei dover perdere personale esperto. Uno di loro è con me da 25 anni. Vorrei scusarmi senza riserve se il video ha offeso qualcuno”.