“Contaminazione batterica”: il Ministero della Salute richiama alcune mazzancolle e formaggi freschi

Il Ministero della Salute ha segnalato un possibile rischio microbiologico per un lotto di mazzancolle e per un lotto di formaggi freschi.

Continuano le segnalazioni e i richiami del Ministero della Salute verso alcuni cibi. Qualche giorno fa avevamo parlato qui del richiamo di un lotto di torroncini, a causa di una “possibile presenza di corpo estraneo metallico”.

La notizia di oggi, invece, è quella relativa alla segnalazione dello stesso Ministero della Salute verso due lotti diversi relativi ad alcuni prodotti specifici. Il primo lotto riguarda alcune mazzancolle tropicali congelate. Esse sono quelle realizzate per Sushi Ebi a marchio Shirakiku.

Sarebbe, infatti, stata “rilevata la presenza di Listeria monocytogenes all’interno del prodotto”. Le confezioni richiamate sono quelle da 200 grammi con il numero di lotto VN032II273. Le mazzancolle richiamate dal nostro Ministero della Salute sono state realizzate dall’azienda vietnamita ‘Vietnam Clean Seafood Corporation’.

Richiamati dal Ministero della Salute alcuni lotti relativi alla produzione di mazzancolle tropicali e formaggi freschi a latte crudo

Il secondo prodotto segnalato dal Ministero della Salute, poi, fa riferimento a un lotto di formaggi freschi (primosale e giuncatina), di marchio Santa Caterina, realizzati a Loreto Aprutino (Pescara) nello stabilimento in contrada Cordano.

Questa la nota del Ministero della Salute: “Sospensione attività di produzione formaggi a latte crudo. In seguito ad un controllo è risultata una contaminazione di un batterio”.

Questi nello specifico i cibi richiamati: confezione da 300 grammi per quanto riguarda la giuncatina e confezione da 700 grammi per il primosale, con il numero di lotto L25o222.