Operazione lampo: polizia armata arresta killer e stupratore mentre sta dormendo in un’auto rubata

era in un'auto rubata

Ufficiali armati hanno messo fine alla scia di sangue di un uomo, accusato di triplice omicidio e di stupro, accerchiando l’auto rubata nella quale stava dormendo e arrestandolo

Un video ad alta tensione mostra il momento nel quale la polizia ha arrestato un uomo accusato di triplice omicidio e stupro. Un killer violento che ha lasciato dietro di sè una scia di sangue e dolore prima di darsi alla fuga: gli ufficiali armati sono però riusciti a rintracciarlo circondando l’auto rubata all’interno della quale stava dormendo e mettendo fine alla sua follia omicida. L’assassino si chiama Anthony Russell ed è stato arrestato mentre dormiva nel veicolo, dopo che gli agenti sono riusciti a rintracciare il suo nascondiglio. Gridando “polizia armata” gli agenti hanno rotto i finestrini dell’auto in un’operazione lampo che in pochi minuti ha portato al suo arresto. Russell aveva ucciso tre persone in sette giorni, a cominciare dall’amico David Williams in seguito ad una discussione. Poi, quando la madre di David, Julie, ha chiesto a Russell se avesse visto il figlio scomparso, l’assassino l’ha aiutata a cercarlo nonostante il corpo si trovasse nel suo appartamento.

LEGGI ANCHE =>> Donna racconta come da 15enne è riuscita a fuggire e far arrestare il serial killer che l’ha rapita e segregata

Ha poi attaccato violentemente Julie, uccidendola nella sua casa nel disperato tentativo di coprire le sue tracce. Russell è poi fuggito dai suoi crimini sanguinari a Coventry raggiungendo la vicina città di Leamington, dove ha stretto amicizia con una giovane donna, Nicole McGregor, che gli ha detto di essere incinta di cinque mesi. Russell ha violentato Nicole prima di strangolarla a morte, lasciando il suo corpo in un parco. In seguito ha aiutato il suo ragazzo a cercarla, ripetendo quanto fatto nella sua precedente ricerca con Julie del figlio morto David.

L’assassino si è dichiarato colpevole, cosa rischia ora

L’intervento della polizia ha segnato la fine di una delle più grandi cacce all’uomo mai realizzate dalla polizia delle West Midlands ponendo fine all’orribile furia di Russell che, non è da escludere, avrebbe potuto uccidere ancora. Gli agenti lo hanno trovato nell’auto che aveva rubato due giorni prima durante le prime ore del 30 ottobre 2021 nello Staffordshire e negli ultimi giorni è stato diffuso il filmato, nell’ambito del processo in corso per condannarlo dei crimini commessi. Il sovrintendente investigativo Shaun Edwards, ha dichiarato: “È stata una serie spaventosa di attacchi violenti. Non bisogna perdere di vista che al centro di questo ci sono tre persone che hanno perso la vita e tre persone che sono state oggetto di rapine violente”. Anthony Russell si è dichiarato colpevole dell’omicidio del 32enne David Williams avvenuto in un appartamento a Coventry il 21 ottobre 2020. “Pur sapendo che c’era un’indagine per omicidio nei suoi confronti è fuggito da Coventry ed è andato a Leamington. Lì, tragicamente, ha stretto amicizia con un’altra persona giovane e vulnerabile, una donna incinta, Nicole McGregor. Ha fatto amicizia con lei e l’ha uccisa e ha lasciato il suo corpo in un parco”. Sapendo che avevano a che fare con un uomo “estremamente pericoloso”, la polizia ha lanciato una delle sue più grandi cacce all’uomo in assoluto per catturarlo, lavorando con i colleghi dello Warwickshire e dello Staffordshire. Le telecamere a circuito chiuso sono state fondamentali per risolvere il caso, con oltre 9000 ore trascorse in sei mesi per ricostruire i sette giorni di violenza