La compagna manda un messaggio all’amante, il fidanzato scende in strada lo aggredisce con un coltello

arrestato

Un uomo ha violentemente aggredito il presunto amante della sua compagna: tutto dopo un messaggio che la donna gli avrebbe inviato. Ha usato un coltello per minacciarlo

Momenti di paura nella città di Tivoli per un’aggressione violenta scaturità dopo l’invio di un presunto messaggio, da parte di una donna, all’amante. Sarebbe stato questo il gesto che avrebbe innescato la violenza del compagno il quale, accecato dalla gelosia, si è scagliato contro il secondo uomo aggredendolo con violenza e minacciandolo con un coltello alla mano. L’episodio si è verificato nella giornata di lunedì 14 marzo e ha portato all’arresto dell’aggressore, un 59enne, che senza remore ha picchiato il presunto amante davanti a tutti e dunque di fronte a numerosi testimoni alcuni dei quali hanno immediatamente allertato il 112 per chiedere l’intervento urgente di pattuglie dei carabinieri.

Incidente sul lavoro

LEGGI ANCHE =>> Scopre la mamma con l’amante e lo ricatta per soldi: Altrimenti mando le foto a tua moglie

Il 59enne ha tentato anche di aggredire gli agenti

La polizia è intervenuta nell’arco di pochi minuti in seguito alla segnalazione di violenze in strada e ha raggiunto via Empolitana dove ha trovato sia l’aggressore che il coltello che ha utilizzato. Secondo alcune testimonianze, inoltre, anche la ragazza sarebbe stata picchiata: del resto gli agenti l’hanno trovata tra le mani del fidanzato che, dopo averla immobilizzata, stava per attaccare il ‘rivale’ in amore. Accertato che il suo stato emotivo lo rendesse potenzialmente instabile, considerato il fatto che aveva un’arma da taglio tra le mani, gli agenti hanno agito con professionalità e non senza rischi considerato che l’uomo ha tentato di attaccare anche loro. Arrestarlo non è stato facile in quanto ha a lungo opposto resistenza alle forze dell’ordine che, infine, lo hanno fermato e condotto in caserma.