Sconosciuto parcheggia l’auto sul vialetto di una famiglia per giorni: il motivo ha dell’incredibile

proprietario di casa incredulo

Un padre si è svegliato scoprendo che uno sconosciuto aveva parcheggiato la sua auto nel vialetto della sua casa. Ed è tornato a riprenderla solo molti giorni dopo

Quando nello svegliarsi al mattino ha guardato fuori dalla finestra è rimasto scioccato: un uomo si è ritrovato nel vialetto di casa un’auto non sua, evidentemente parcheggiata da un estraneo, e qui è rimasta per diversi giorni. La vicenda arriva da Manchester: il padre, che abita a poca distanza dall’aeroporto cittadino, non poteva credere ai suoi occhi; nel vialetto dell’abitazione privata era stato posteggiato il veicolo che, di fatto, impediva ad altre auto di entrare o uscire. Zekarias Haile, docente di ingegneria, ha detto di aver dovuto aspettare quattro giorni prima che il proprietario tornasse a ritirare il suo veicolo. Nel frattempo il 51enne, che vive con la moglie ed i due figli a Woodhouse Park, Wythenshawe, si è domandato perchè uno sconosciuto avesse deciso di fare una cosa del genere, impossibilitato nel frattempo ad accedere al giardino e ai bidoni dell’immondizia dato che il veicolo, un grosso Range Rover, non permetteva neanche di passarci accanto.

LEGGI ANCHE =>> Muore in un incidente su una moto in prova appena riparata: per un meccanico 29enne non c’;è stato nulla da fare

Perchè la polizia non è potuta intervenire

“Sono uscito di casa ed era lì – ha raccontato il docente al Wakefield College al Manchester Evening News – Poi c’era giovedì, venerdì, sabato, domenica. Lunedì mattina, quando ci siamo svegliati, non c’era più”. Zekarias ha ovviamente chiamato la polizia, che ha detto che non era un reato penale e che non c’era nulla che potessero fare poiché la sua macchina, che aveva parcheggiato sulla strada, non era stata bloccata. “Ero molto arrabbiato ma mi sono trattenuto dal fare qualsiasi cosa alla macchina. Sicuramente non mi sentivo bene al riguardo. Non potevamo accedere al nostro giardino e non potevamo portare fuori i nostri bidoni”. La famiglia vive qui da 14 anni e sa che nella zona operano compagnie di parcheggio che parcheggerebbero le auto dei vacanzieri nei campi e negli spazi privati ma al momento non vi sono indagini in merito. Alcuni residenti hanno addirittura affittato il proprio vialetto per arrotondare i propri introiti ma Zekaria non ha intenzione di farlo. “La mia preoccupazione ora è che possa accadere di nuovo. Ma è una violazione della mia proprietà privata”.