Toyboy sposa 91enne in segreto prima della sua morte: rubata l’intera eredità ai figli

presa l'eredità

Il figlio e la figlia di Joan Bass hanno scoperto troppo tardi che un uomo di 23 anni più giovane ha sposato la loro madre 91enne affetta da demenza 5 mesi prima della sua morte. Con gravi conseguenze

Il matrimonio ‘segreto’ di un’anziana di 91 anni con un uomo di 23 anni più giovane ha portato la famiglia della donna a perdere ben 200mila sterline. Joan Blass è morta nel marzo 2016, scatenando l’inizio di un “incubo” per la sua famiglia: suo figlio e sua figlia hanno iniziato a preoccuparsi quando un uomo di 23 anni più giovane è diventato suo amico e si è trasferito con lei cinque mesi prima della sua morte. La figlia Daphne Franks, di Skipton, nel North Yorkshire, era preoccupata perché sua madre non sapeva che viveva a casa sua e non conosceva il suo nome o da dove venisse. Ha detto a LeedsLive : “Mamma non sembrava mai sapere che viveva lì. “Lei chiedeva, ‘come si chiama? Da dove viene?’ In questa fase, Joan riusciva a malapena a ricordare il proprio nome, per non parlare di quello del suo nuovo toyboy”.

LEGGI ANCHE =>> Accecato dalla gelosia minaccia l’amante della moglie con fucile e roncola: poi tenta di bruciarlo vivo

Quando è morta, la famiglia ha scoperto che il signor Folan l’aveva sposata e che l’anziana, malata di demenza indossava ancora la fede nuziale del suo defunto marito Ron, morto nel 2008 dopo 50 anni trascorsi insieme. Le nuove nozze hanno portato i figli Daphne di 52 anni e Michael di 63 anni a perdere la loro eredita perchè la cerimonia ha di fatto annullato il suo testamento. Daphne ha scoperto solo tre giorni dopo la morte di sua madre che si era sposata con rito civile nel municipio di Leeds. “Avevamo contattato il medico di famiglia di mia madre in così tante occasioni, la polizia, i servizi sociali e avevamo anche ricevuto consulenza legale e le era stato detto che non poteva fare un altro testamento o risposarsi a causa di la sua grave demenza”.

La famiglia non è stata neanche invitata al funerale

Il matrimonio significava che il testamento che la signora Blass aveva redatto, nominando i suoi due figli come beneficiari, era nullo e di conseguenza il nuovo marito ha ereditato automaticamente i suoi beni. Daphne ha deciso di intraprendere un’azione legale ma non è finita bene per la famiglia che oltre ad aver perso l’eredità non è stata invitata al suo funerale e l’anziana è stata sepolta in una tomba anonima. Da quel giorno la famiglia si è attivata per evitare che altre persone cadano nella truffa dei matrimoni predatori, spingendo perchè il Paese riformi leggi e procedure matrimoniali per proteggere le persone con demenza.