Resta vedova a 25 anni, un crollo fisico molto rapido: il marito muore pochi giorni dopo il matrimonio

la moglie è vedova a 25 anni

Si erano sposati da poche settimane quando Simon, 27 anni, è morto lasciando la consorte Lucy vedova a 25 anni. Si conoscevano sin dall’adolescenza.

“Era la persona più generosa e premurosa che abbia mai incontrato”. Ha descritto così Lucy Hestford Buckingham, il suo amato marito Simon, morto a soli 27 anni pochi giorni dopo che erano convolati a nozze, lasciandola vedova a 25 anni. I due si conoscevano sin dall’infanzia e di recente avevano deciso di convolare a nozze: ma tre settimane dopo il matrimonio da sogno a Simon, al quale era stata diagnoticata quattro anni fa un’epatite autoimmune, è stata rilevata un’insufficienza multiorgano e per questo è stato ricoverato in terapia intensiva. Il 22 febbraio, circa 7 settimane dopo il giorno più bello della loro vita, Lucy è rimasta vedova dopo che il ragazzo è deceduto. I due si erano incontrati quando lei aveva 16 anni e lui 18 e da allora sono sempre rimasti insieme. Le sue condizioni sono peggiorate già nel 2021 in seguito ad un cambio di terapia e ha trascorso lungo tempo dentro e fuori gli ospedali: avrebbero dovuto sposarsi a dicembre 2021 ma hanno posticipato le nozze a causa della malatta. “Sapevamo che la sua condizione avrebbe avuto un impatto sulla sua vita – ha raccontato Lucy – ma non pensavamo che avrebbe preso la sua vita”.

LEGGI ANCHE =>> Pensa di avere sintomi legati alla menopausa: scopre un tumore al cervello durante una visita di routine

Il fegato di Simon ha smesso di funzionare a causa delle sue condizioni che a loro volta hanno avuto un impatto sul resto dei suoi organi; inizialmente la situazione sembrava in miglioramento ma è finito in coma; in seguito si è risvegliato, seppur impossibilitato a parlare, ma nell’arco di due giorni la situazione è precipitata. “Tutte le infermiere e i medici sono stati assolutamente fantastici con lui, non posso criticarli. Sono venuti tutti anche al funerale, il che è stato adorabile”. Fino a ottobre tutto era perfetto: “Andavamo in palestra e stavamo bene, ma poi hanno provato diversi farmaci e ne hanno aggiunti altri per verificare la nuova terapia e tutto ha iniziato a crollare”. La coppia, che viveva a Crynant, nella Dulais Valley, si è sposata il 2 gennaio a Craig-y-Nos Castle in quello che Lucy ha descritto come il “giorno perfetto”. Quel giorno Simon era malato ma si è comunque goduto l’intera giornata, felice ed emozionato.

La coppia ha trascorso gli ultimi sei mesi sempre insieme

“Era felice che ci fossimo sposati. Penso che una parte di te penserà sempre ‘devono aver saputo che stavano per morire’, quindi una parte di me pensa che lo sapesse ed è per questo che voleva sposarsi”. “Simon era la persona più generosa che tu potessi mai incontrare. Era così premuroso. Tutti gravitavano verso di lui perché era così calmo. Era un terapista e aveva questo mestiere in cui poteva sedersi lì con te, riordinare i tuoi pensieri e ottenere hai una visione migliore della vita in pochi minuti. Era immacolato il modo in cui l’avrebbe fatto.” In sei mesi la coppia aveva trascorso separata solo la sera prima del matrimonio. Lucy ha detto che si divertivano a creare video e contenuti di YouTube insieme e che è “non fare nulla” insieme che le mancherà di più. Oggi sta cercando di affrontare il lutto con positività e ha avviato un ente di beneficenza in sua memoria