Creatura “aliena” con una coda da topo ed il teschio da rettile ritrovata in spiaggia: “Che cos’è?”

di cosa si tratta?

Alex Tan, del Queensland, è rimasto scioccato quando si è imbattuto nwl corpo di una strana creatura spiaggiata: ha la coda simile a quella di un topo ed il muso di un rettile

Non ha idea di chi possano essere i resti trovati arenati su una spiaggia del Queensland in Australia da un uomo, Alex Tan, che ha deciso di mostrarli sul web per cercare di risolvere il mistero dopo essere rimasto completamente disorientato davanti alla strana creatura. Si tratta del corpo di un esemplare a quattro zampe con una “lunga coda simile a quella di un topo”, il viso da rettile ed il corpo privo di peli e flaccido: la scioccante scoperta è stata fatta sulla Sunshine Coast. La carne sulla testa non era più presente esponendo il teschio dalla forma decisamente inconsueta. “Mi sono imbattuto in qualcosa di strano” ha scritto il ragazzo nella didascalia postata su Instagram insieme al video: “È come una di quelle cose che vedi quando le persone affermano di aver trovato degli alieni”.

LEGGI ANCHE =>> Un uomo sostiene di essere stato perseguitato da una terrificante creatura mezzo uomo e mezzo cane

“Aiutatemi a capire di che cosa si tratta”

Ha descritto il ritrovamento inquietante come un “opossum depilato”, ma ha aggiunto che era “diverso da qualsiasi cosa” avesse mai visto prima. Poi ha aggiunto che secondo lui sembrava “extraterrestre”, come riportato dal Daily Star. Ha poi puntato la telecamera sul corpo gonfio coperto da mosche e ha poi chiesto ai follower se avessero qualche idea in merito alla specie dell’animale spiegando di essere veramente desideroso di capirlo. Alcuni dei suoi seguaci hanno ipotizzato che la creatura potesse essere un canguro o un wallaby annegato. Un paio di follower hanno invitato l’ambientalista e guardiana dello zoo Bindi Irwin, la figlia della leggenda australiana Steve Irwin , a fornire un’opinione esperta. I corpi degli animali terrestri che sono stati in mare per un lungo periodo possono spesso assumere uno strano aspetto ultraterreno che li rende difficili da identificare. Le azioni delle maree, dell’acqua salata e degli spazzini degli oceani possono distorcere i cadaveri in modo irriconoscibile. A volte invece abitanti perfettamente normali delle profondità oceaniche che la persona media non riconoscerebbe possono essere portati a riva.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ALEX TAN (@tanalex)