Puliscono il tetto della chiesa e trovano decine di palloni: la foto conquista anche un premio Nobel

la scoperta

 

Uno scatto che mostra diverse generazioni è quello relativo al ritrovamento di decine di palloni finiti sul tetto di una chiesa e scoperti durante i lavori di pulizia

“Generazioni e generazioni di palloni da calcio smarriti” riemersi durante la pulizia del tetto di una chiesa. È accaduto ad Ascoli Piceno ed il relativo scatto è diventato subito virale, mostrando decine di palloni di colori diversi sparsi a terra ai piedi dell’edificio religioso, rimasti per anni o addirittura decenni sul tetto. La chiesa in questione, eretta nell’XI secolo e che dà il nome alla piazza nella quale si trova, è quella di San Tommaso Apostolo: negli ultimi giorni è stata effettuata una pulizia e gli operai si sono trovati dinnanzi ad uno spettacolo particolare: sul tetto c’erano tutti i palloni finiti lì sopra nel corso degli anni e sono moltissimi, a loro modo divenuti reperti di un passato nel quale diverse generazioni di bambini si ritrovavano in piazza per giocare a calcio.

LEGGI ANCHE =>> Nuove regole Fifa per i prestiti: come cambia il calciomercato?

Anche il premio Nobel Parisi è stato conquistato dalla foto dei palloni

E, inevitabilmente, molti palloni sono andati a finire là sopra, senza poter essere più recuperati, fino ad oggi. Lo scatto è stato condiviso da un utente su Facebook e ha scatenato decine di commenti: alcuni utenti chiedono che quei palloni, di diversi tipi e dimensioni, alcuni più ammalorati perchè più vecchi e dunque più a lungo esposti alle intemperie, non vengano buttati ma anzi che possano essere esposti come in una sorta di album dei ricordi. Tra le persone che sono state conquistate dallo scatto vi è anche il premio Nobel per la fisica Giorgio Parisi che ha condiviso la foto sulla sua pagina Facebook.