I monopattini elettrici sono pericolosi: gli allarmanti dati di uno studio

Sono davvero allarmanti i dati diffusi recentemente e frutto di una ricerca dell’Ucla in merito all’incremento di incidenti avvenuti utilizzando un solo mezzo elettrico

Studio dai risultati preoccupanti quello recentemente realizzato dall’University of California di Los Angeles rintracciabile sulla rivista PLOS One, che fa riferimento al numero di incidenti avvenuti in una sola città statunitense, Los Angeles, e con un solo mezzo. Ebbene da quanto emerso il tasso di infortuni legati all’utilizzo dei monopattini elettrici è stato, nell’arco dei sei anni presi in esame, nettamente superiore rispetto ai tassi nazionali degli incidenti legati all’utilizzo di biciclette, auto, moto e di chi si muove a piedi.

I nuovi dati di uno studio
Incremento di incidenti avvenuti utilizzando un solo mezzo elettrico (Fonte Twitter)

Un elemento di primaria importanza considerata l’impennata nelle vendite di questo mezzo comodo per effettuare brevi spostamenti e soprattutto per muoversi agevolmente nelle città, grazie alla facilità di parcheggio praticamente dappertutto, oltre ai costi praticamente quasi azzerati, dal momento che funziona con una veloce ricarica alla rete elettrica. Ebbene l’altra faccia della medaglia è, per l’appunto, legata agli infortuni, ben 115 i feriti stimati nello studio dell’UCLA su un milione di spostamenti con monopattino elettrico presi in esame.

La spiegazione degli autori dello studio

Joann Elmore, autrice senior dello studio e professoressa di medicina nella divisione di medicina interna generale e ricerca sui servizi sanitari presso la David Geffen School of Medicine dell’UCLA ha dichiarato che “ci sono milioni di utenti che ora guidano questi monopattini, quindi è più importante che mai comprendere il loro impatto sulla salute pubblica. La scoperta che i tassi di infortuni causati dai monopattini sono simili ai tassi di infortuni legati alle moto è sorprendente. Prima dell’introduzione diffusa dei monopattini elettrici in sharing sulle strade nel 2018, c’erano al massimo 13 infortuni da monopattini elettrici all’anno”.

Tutto è cambiato, si legge, “dopo la messa in campo dei monopattini in condivisione nella nostra regione”. Da quel momento in poi “gli infortuni legati a questi mezzi sono aumentati a 595 e 672 rispettivamente nel 2018 e nel 2019″. Ma tra i feriti non si contano soltanto gli utilizzatori dei monopattini, bensì anche i pedoni, nella maggior parte dei casi colpiti da mezzi in movimento, in altri caduti dopo essere inciampati in monopattini elettrici parcheggiati.

La città di riferimento è Los Angeles
Tra i feriti anche pedoni caduti dopo essere inciampati in monopattini elettrici parcheggiati. (Fonte Twitter)

Che tipo di ferite sono state riscontrate

In merito alle ferite riportate, dallo studio è stato evidenziato che in buona parte dei casi si è trattato di lesioni alla testa ed alle estremità. Con 115 infortuni per milione di spostamenti, ben più alti dei 104 infortuni per milione di spostamenti in modo, 15 per milione di spostamenti in bici, 8 per milione di spostamenti in auto e 2 per milione di spostamenti a piedi, dati relativi ad un precedente studio del 2007 pubblicato sull’“American Journal of Epidemiology”.

I ricercatori hanno spiegato che occorreranno comunque ulteriori approfondimenti dato che sono stati acquisiti unicamente i dati delle strutture sanitarie dell’Ucla senza considerare coloro che sono state portate e curate in altre cliniche ed ospedali. Il numero finale di infortuni, dunque, potrebbe essere ancora più alto.