Salmonella Kinder, il drammatico racconto di una mamma: “È stato straziante”

Dopo lo stop dell’autorità belga a seguito della presunta contaminazione di salmonella nello stabilimento Kinder di Arlon in Belgio, crescono soprattutto nel Regno Unito – 60 al momento – i casi sospetti legati al consumo di alcuni prodotti Ferrero ora fuori mercato, come Kinder Surprise singole e multipack, ritirate dai negozi britannici.

Salmonella Kinder

La salmonella è un’intossicazione alimentare causata dai batteri della salmonella, raramente grave e migliora di solito entro una settimana, tuttavia può portare a forti dolori addominali, febbre, vomito e diarrea.

In un articolo del quotidiano inglese ‘Metro’, si parla proprio di uno di questi episodi. Una mamma ha raccontato su Facebook che sua figlia ha contratto la salmonella dopo aver mangiato un uovo di cioccolato Kinder Surprise. La bambina di tre anni, secondo la mamma, non era mai stata così male prima d’ora.

Il racconto della malattia

La mamma ha raccontato, inoltre, di aver capito che qualcosa non andasse quando la bambina, spesso molto vivace, non giocava più, dormendo tutto il tempo: “È stato assolutamente straziante vedere la mia bambina di solito focosa, avventurosa e molto attiva essere l’esatto opposto di tutto ciò che è di solito”, ha detto.

Azienda Ferrero

“Sapevo che qualcosa non andava e dopo tre giorni di controlli il medico mi ha confermato che mia figlia aveva contratto la salmonella mangiando l’ovetto Kinder”. “Mia figlia, sempre vivace, in 96 ore è stata sveglia solo 12-14”, ha proseguito la signora spiegando come sua figlia fosse totalmente spenta e incapace di fare qualsiasi cosa.

Solo tre giorni dopo la bambina è stata in grado di giocare, sentendosi leggermente meglio. Così, la mamma, ha lanciato un appello su Facebook avvertendo gli altri genitori: “Chiunque abbia prodotti Kinder, in particolare le uova Kinder sorpresa con la data di scadenza tra l’11 luglio 2022 e il 7 ottobre 2022, buttateli!”.

La risposta di Ferrero

Ferrero la scorsa settimana ha ritirato una gamma di prodotti Kinder nel Regno Unito e in altri paesi europei dopo che i dolciumi, tra cui anche le uova di Pasqua, erano stati collegati ad oltre 100 casi segnalati di salmonella.

Almeno 134 di questi, come riportato sempre ‘Metro’, sono stati segnalati dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, principalmente tra i bambini di età inferiore ai 10 anni.

Un portavoce della Ferrero ha reso noto come la società sia molto dispiaciuta per l’episodio spiaceva accaduto alla bambina: “I nostri pensieri sinceri sono con lei e la sua famiglia in questo momento. Siamo profondamente dispiaciuti per questa faccenda. Continuiamo a lavorare a stretto contatto con le autorità per la sicurezza alimentare per supportare le loro indagini”, ha sottolineato l’azienda.

L’autorità per la sicurezza alimentare belga (Afsca), infatti, aveva ordinato il blocco a causa delle informazione incomplete fornite dall’azienda: “Dopo aver condotto le nostre indagini” – si legge in una nota dell’Afsca – ” e a seguito delle scoperte effettuate nelle scorse ore riguardo l’incompletezza delle informazioni fornite da Ferrero, l’Agenzia ritira oggi l’autorizzazione a produrre alla fabbrica di Arlon”.

“La sicurezza alimentare, la qualità e la cura del consumatore sono state al centro di Ferrero sin dalla fondazione dell’azienda. Stiamo facendo ogni passo necessario per preservare la piena fiducia dei nostri consumatori“, conclude invece Ferrero.