Pressione alta e problemi cardiaci: se avete questo medicinale va riportato in farmacia

Seri problemi di salute a causa di un principio attivo presente in quantità ridotta. Per tale motivo è stato disposto il richiamo urgente di un singolo lotto di un farmaco. Ecco cosa deve fare chi ne è in possesso

Quando si acquista un farmaco, anche se dietro prescrizione medica, occorre sempre prestare attenzione non soltanto ai possibili effetti collaterali ma anche all’eventualità di richiami di determinati lotti; richiamo che possono essere decisi per problematiche di varia natura e che prevedono, in caso si possegga un farmaco appartenente al lotto indicato, la sua riconsegna al medico che lo ha prescritto oppure alla farmacia nella quale lo si è acquistato.

Ecco cosa deve fare chi ne è in possesso
Attenzione al numero del lotto e alla data di scadenza (Fonte Pixabay)

Un caso di questo tipo è avvenuto nelle ultime ore con un medicinale impiegato per la pressione alta e per alcuni problemi cardiaci, da riconsegnare a seguito di un richiamo deciso poichè metterebbe a rischio la salute dei pazienti.

Richiamato lotto di un farmaco: i motivi della decisione

Ma entriamo nel merito della vicenda: occorre prestare massima attenzione al farmaco Atenolol-Mepha® 25 mg Lactab® 100. Nella fattispecie, allo specifico lotto X15124F avente data di scadenza, riportata sulla confezione, nel mese di luglio del 2026.

Secondo quanto segnalato la ragione del richiamo è legata ad una quantità del principio attivo leggermente ridotta; si tratta dell’atenololo e la sua ridotta quantità può produrre un effetto terapeutico ridotto, causando di conseguenze seri rischi per la salute.

Cosa fare se si è in possesso del farmaco del lotto indicato

La segnalazione è stata resa nota dal presidente dello “Sportello dei Diritti” Giovanni D’Agata unitamente ad una specifica raccomandazione rivolta ai consumatori che hanno ricevuto o acquistato il farmaco dallo specifico lotto in questione. Anzitutto non devono utilizzarlo più e, in seconda battuta, devono restituire la confezione al medico o al farmacista; l’intero prezzo di acquisto verrà ovviamente rimborsato nella sua interezza.

Per qualsiasi tipo di dubbio o domanda sono inoltre disponibili due numeri di telefono ai quali fare riferimento: si tratta di 0800 00 33 88 / 061 705 43 43, che fanno capo al servizio clienti di Mepha Pharma AG.

Il motivo del richiamo
Un principio attivo è presente in quantità inferiore al previsto (Fonte Mepha Pharma AG)

Il comunicato ufficiale dell’azienda

“In collaborazione con Swissmedic, l’Istituto svizzero per gli agenti terapeutici, Mepha Pharma AG ritira il lotto X15124F di Atenolol-Mepha® 25mg Lactab® 100. Il contenuto di atenololo è infatti leggermente inferiore alle specifiche autorizzate. Ai clienti interessati dal richiamo sarà rimborsato il prezzo d’acquisto. Il contenuto leggermente ridotto del principio attivo, in questo caso l’atenololo, può produrre un effetto terapeutico ridotto”. Lo scrive l’azienda nel comunicato ufficiale rilasciato contestualmente all’avvio delle procedure di richiamo del farmaco. Non è raro che farmaci possano essere richiamati dalle aziende produttrici o dal ministero della Salute.